LA FRANCE …. CHEZ MOI


Oggi ho proprio voglia di avere un pezzettino della mia cara Francia qui a casa mia, quindi ho deciso di preparare dei piatti sì francesi, ma in una versione un po’ rivisitata…Ecco che, con un po’ di immaginazione, mi trovo subito catapultata nel luogo che più adoro, in un piccolo bistro caratteristico, a gustare quei sapori tipici di quei luoghi e tutto ciò mi riporta immediatamente a quei momenti passati là….nel paese, per me, delle meraviglie, dove l’atmosfera è unica, come i profumi, che evocano sensazioni travolgenti. Forse ho esagerato un po’ con la fantasia, ma spesso la fantasia, è quel motore che ci fa fare cose straordinarie…

 AUJOURD’HUI ON MANGE LA RACLETTE

 Ingredienti per 2 persone          

 8            patate tipo “Amandine” ( novelle, pasta gialla e buccia sottile)

4            fettine sottili di pancetta tesa

6            fette di speck

6            fette di coppa

2            clementine

q.b.       formaggio “Raclette” (ci serviranno circa 8 fettine della dimensione della patata)

q.b.       burro (una noce di burro per ciascuna patata)

q.b.       olio extra vergine di oliva

 8/10      pomodorini tipo “ciliegino” o “datterino”

q.b.       basilico e origano fresco in foglie

q.b.       qualche cucchiaio di aceto di vino bianco

1            cucchiaino di zucchero semolato

q.b.       peperoncino in polvere o macinato fresco

q.b.       aglio in polvere

q.b.       sale

q.b.       pepe nero macinato grosso

q.b.       qualche goccia di tabasco (facoltativo)

Procedimento

Preparate le patate: sbucciatele, sciacquatele, asciugatele e mettetele su un tagliere. Con l’aiuto di un coltello affilato praticate tre incisioni equidistanti in verticale rispetto alla patata che sarà posizionata in orizzontale (nel senso della lunghezza). Andate abbastanza in profondità, dovrete arrivare più o meno a metà dell’ortaggio. Accanto ad ogni taglio fatene un altro come se doveste fare uno spicchio sottilissimo e prelevate la fettina che avrete tagliato. A questo punto vi ritroverete delle patate con tre fessure nelle quali andrete a mettere, in ognuna, una strisciolina di pancetta. Trasferite le patate in una teglia da forno che avrete unto con pochissimo olio. Insaporite con sale e pepe ed infine adagiate su ogni patata una noce di burro. Ora mettete a cuocere in forno caldo a 180/200°C circa per 40-45 minuti. Una volta cotta la patata, aprite il forno ed adagiate su ogni patata la fettina di formaggio e rimettete a cuocere (spostando la funzione sul “Grill” ) per circa 5-10 minuti. Quando il formaggio si sarà sciolto ed un po’ grigliato, levate dal forno.

Preparate i pomodorini piccanti: Lavate i pomodorini e tagliateli fa piccoli pezzetti, non eliminate del tutto il liquido e semini. Metteteli in una ciotola e condite con olio extravergine, l’aceto, sale, pepe, peperoncino (un cucchiaino circa), lo zucchero, l’aglio in polvere (un pizzico), basilico ed origano tritati finemente e qualche goccia di tabasco. Mescolate bene e lasciate a macerare il tutto.

Preparate il piatto: prendete le clementine, pelatele a vivo, tagliatele a fettine sottili ed asciugatele con la carta da cucina per eliminare il liquido in eccesso. Adagiatele sul piatto da portata e mettete su ogni fettina di clementina una fetta di coppa arrotolata come se fosse una rosa. Posizionate inoltre sul piatto una ciotolina monoporzione nella qualche avrete trasferito i pomodori conditi. Mettete tutt’intorno lo speck ed infine mettete sul piatto le patate farcite con la raclette.

Questo piatto è decisamente sfizioso, non impegnativo e direi conviviale. Un’ottima alternativa al classico piatto freddo. E’ semplice, divertente e si gusta in tranquillità anche in occasione di un aperitivo tra amici.

UNE CREPE A TETE  A TETE

 Ingredienti per 2 persone          

 125 g     farina “00”

2            uova

250 ml   latte fresco

1            pizzico di sale

250 ml   panna fresca da montare

2            cucchiai rasi di zucchero a velo (quantità modificabile a seconda dei gusti)

1            cucchiaio colmo di zucchero semolato

1            cestino di fragole

1            banana

q.b.       gelatina spray

q.b.       amarene sciroppate

              (servono: 2 o 3 cucchiai di sciroppo e qualche amarena per decorare)        

 Procedimento

Preparate le mini crêpes: in una ciotola sbattete le uova con una frusta e poi unite, a filo, il latte continuando a mescolare, aggiungete poi, poco alla volta, la farina setacciata ed il pizzico di sale fino ad ottenere una pastella liquida ma consistente. Mettete la ciotola in frigorifero per 30 minuti circa.

Munitevi di una piccola padella antiaderente (del diametro di circa 10/15 cm). Io personalmente utilizzo la padellina per fare l’uovo all’occhio di bue. La vostra crêpe dovrà avere il diametro di circa 10 cm. Mettete a scaldare la padella su una fiamma medio/vivace, fate sciogliere una noce di burro e con una carta assorbente ripulite il grasso in eccesso.  Con l’aiuto di un mestolino fate scendere della pastella, sollevate la padella dal fuoco e fate aderire il composto a tutta la superficie del fondo, con il classico movimento del polso, rimettete poi sul fuoco e fate cuocere per un attimo. Quando si sarà rassodata, con una spatolina, staccate i bordi e girate la vostra crêpe, fatela cuocere anche sull’altro lato, fino a quando non sarà ben dorata. Quando fate le crêpes, fate attenzione innanzitutto che lo spessore non sia troppo elevato, devono essere sottili, dovete cuocerle bene senza però dorarle troppo, si bruciano facilmente e non esiste un tempo esatto di cottura. Io consiglio di girarle molto spesso e controllare la cottura. Può accadere talvolta, che la prima crêpe non riesca molto bene, non allarmatevi, succede spesso, le successive che farete, verranno decisamente meglio. Io la prima crêpe, generalmente, la utilizzo come “assaggio” per verificare che il sapore e la sapidità siano quelli desiderati.

Un tocco di finezza in più: una volta fatte tutte le crêpes, prendete un coppa-pasta rotondo, se l’avete, della dimensione più o meno della crêpe e ritagliatele in modo da ottenere dei cerchi perfetti.

Vi serviranno 3 o 4 strati per porzione, quindi dovrete preparare circa 6 o 8 crêpes (per 2 persone). Una volta pronte tutte le crêpes, mettetele da parte.

Nel frattempo preparate la frutta, prendete il cestino di fragole e dopo averle lavate e pulite con cura, mettetene 3 o 4 da parte , mentre le altre le taglierete a fettine per il senso della lunghezza. Adagiatele su di un piatto largo e vaporizzatele con della gelatina spray per farle rimanere fresche e lucide. Fate la stessa cosa con le banane, tagliandole però a fettine rotonde. Mettetele in frigorifero per tenerle in fresco.

Ora preparate la salsa alla frutta: prendete le fragole che avete messo da parte, tagliatele a pezzettini ed unite i cucchiai di sciroppo delle amarene e lo zucchero semolato. Frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa liscia e sciropposa.

Preparate la panna montata: prendete la panna, che avrete lasciato in frigorifero, fino al minuto prima di montarla. Per un risultato perfetto, dovrà essere ben fredda. Cominciate a montarla e quando vedete che prende corpo, aggiungete lo zucchero a velo e continuate a montarla fino a quando raggiungerà la consistenza desiderata.

Ora possiamo comporre la nostra torretta di crêpes: posizionate una crêpe su di un piatto, adagiate sopra uno strato di frutta e aggiungete qualche cucchiaio di salsa, coprite poi con un’altra crêpe e ripetete i passaggi fino ad ottenere una torretta composta da tre strati. L’ultimo strato dovrà essere una crêpe. Guarnite infine l’ultima crêpe con la panna, che avrete messo in una sacca da pasticcere con bocchetta a stella e per ultimo, decorate con le amarene.

Bon appétit à tous le monde !!!

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: