FARAONA ALLE ALBICOCCHE


Ingredienti

1,2 kg faraona già pulita (privata delle interiora, della testa e delle zampe)
1 limone non trattato
6-8 fettine di pancetta tesa
q.b. rosmarino e salvia fresca

2/3 spicchi di aglio tritato finemente

1 cipolla rossa tritata finemente
200 g albicocche disidratate
2 bicchieri circa di vino bianco secco
q.b. olio extra vergine di oliva
q.b. burro ammorbidito (quasi in pomata)
q.b. sale
q.b pepe macinato grosso

Preparazione
Preparate la faraona: passatela su una fiamma per bruciare l’eventuale “peluria” rimasta, dopo di che lavatela con cura sotto acqua corrente sia esternamente che internamente, asciugatela poi con carta assorbente.
Strofinate mezzo limone su tutta la superficie della faraona (dentro e fuori) e poi inserite  il mezzo limone nella cavità della faraona. Prendete il trito aromatico di rosmarino e salvia ed unite anche l’aglio tritato finemente. Mescolate bene gli aromi al burro ammorbidito ottenendo così una pomata piena di sapore e profumi. Cospargetela uniformemente su tutta la faraona ed infine pepate e salate il tutto. Ora prendete le fettine di pancetta e arrotolatele sulle cosce, le ali e mettete delle striscette anche sul petto e la schiena dell’animale per insaporire bene la carne. Legate poi le cosce della faraona, per chiudere la cavità addominale, avvolgendole con uno spago da cucina. Prendete una teglia larga e ungetela con qualche cucchiaio di olio. Unite la cipolla tritata e 4 o 5 albicocche tagliate a tocchetti piccoli. Salate e pepate un pochino. Adagiate sul trito la vostra faraona e attorniatela con le altre albicocche intere. Irrorate il tutto con il vino bianco e mettete in forno caldo a 180°C /200°C per circa 1 ora e 30 minuti. Se levandola dal forno vi accorgete che la parte inferiore è meno dorata della parte superiore. Giratela nella teglia e lasciatela altri 20 minuti fino a quando non avrà preso il colore desiderato. A fine cottura levatela dal forno e lasciatela riposare per un quarto d’ora circa, poi mettetela in un piatto da portata ed adagiate tutt’intorno le vostre albicocche rosolate insieme ad un po’ d’intingolo (fondo di cottura). 

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: