IL BRASATO….CHE NON TI ASPETTI


Un classico intramontabile della cucina italiana…

Ieri lo preparavano le nostre nonne e le nostre mamme, oggi lo voglio riproporre io dandogli una connotazione più contemporanea ma con il procedimento ed il sapore inconfondibile di sempre. 

Ingredienti (per 4 persone circa)

Per il brasato

1200 g     noce di manzo

750 ml      vino rosso (Primitivo di Manduria)

250 ml      brodo di carne

2               spicchi di aglio (spremuto)

q.b.           trito aromatico (tritate finemente: dei ramoscelli di rosmarino ed alcune foglie di salvia)

q.b.           alloro (intero da eliminare a fine cottura)

q.b.           4/5 chiodi di garofano

1               cipolla

2               carote

1               costola di sedano

q.b.           farina

50 g          burro

q.b.           sale

q.b.           pepe

q.b.           olio e.v.o.

Per il purè di accompagnamento

6               patate grandi

q.b.           parmigiano grattugiato (4/5 cucchiai)

50 g          burro

q.b.           sale

q.b.           pepe

1               bicchiere di latte

Preparazione

Preparate la carne: raccogliete in una pirofila capiente la carne, il trito aromatico, l’aglio spremuto, il vino rosso e le verdure tagliate grossolanamente. Lasciate a marinare la carne per circa 4/5 ore in frigorifero.

Passato il tempo di marinatura, sgocciolate bene il pezzo di carne, asciugatelo con della carta da cucina, passatelo nella farina e rosolatelo in un casseruola (adatta per la cottura in forno) con un filo d’olio ed il burro. Aggiungete poi le verdure della marinata, i chiodi di garofano, l’alloro e regolate di sale e pepe. Cuocete per un ora versando il brodo ed il vino poco alla volta.

Coprite poi la casseruola con alluminio e trasferitela in forno preriscaldato a 130°C e proseguite la cottura per circa 3 ore.

Nel frattempo preparate il purè: sbollentate le patate intere con la buccia, fate attenzione alla temperatura, le patate dovranno sobbollire altrimenti si spaccheranno. Una volta tenere, togliete la pelle, passatele nello schiacciapatate e mettetele in una casseruola a bordo alto, su fiamma medio bassa. Unite il latte, salate, pepate aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate in continuazione per evitare che il fondo si attacchi, quando il tutto sarà ben amalgamato, unite il burro. Tenetelo in caldo fino all’utilizzo.

Passato il tempo di cottura del brasato, levate la carne dal fondo di cottura, eliminate l’alloro e frullate il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa. Tagliate poi a fette spesse la carne, irroratela con la salsa calda ed accompagnatela con il purè.

Annunci

, ,

  1. #1 di Grembiule da cucina il 15 febbraio 2015 - 1:38 PM

    Mi metto nella categoria nonne. Oggi ho preparato i ganacini brasati. Però con la ricetta della zia, che non è nonna perchè suo figlio è single!

    • #2 di cucinaconpamela il 15 febbraio 2015 - 2:26 PM

      Io invece non sono ne nonna ne mamma ne zia…e quindi non posso fare altro che mettermi nella categoria delle SCIURE come si dice a Milano!!!! BACI PAM 🙂

    • #3 di Grembiule da cucina il 15 febbraio 2015 - 2:34 PM

      Abbasso le categorie!

    • #4 di cucinaconpamela il 15 febbraio 2015 - 2:48 PM

      GIUSTO !! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: