LE RICETTE DELLA TRADIZIONE


Amici, oggi vi voglio proporre un tuffo nel passato!

Spesso ci si scorda da dove si proviene, il mondo si evolve portando con sé aspetti sicuramente positivi, ma evolversi talvolta può significare dimenticarsi delle proprie radici; e come facciamo a capire chi siamo se non sappiamo da dove veniamo? Tutto ciò che riguarda la tradizione non deve essere dimenticato, ed è proprio per questa ragione che ho voluto pubblicare questo articolo e presentarvi perciò la nostra amica Carla che, simpaticamente e con profonda conoscenza in materia, in questo video ci racconta (in dialetto milanese) aneddoti e ricette dei bei tempi passati.

Queste nostalgiche storie, provenienti dalla tradizione lombarda delle nostre campagne, sono  state tramandate dalle nostre nonne alle nostre mamme, le quali poi le hanno generosamente regalate a noi figlie dell’era moderna.

I ricordi sono un tesoro prezioso che ognuno di noi dovrebbe conservare gelosamente nella propria memoria, perché fanno parte di ciò che siamo stati e di ciò che saremo.

In questo racconto la Sig.ra Carla ci racconta un po’ di storia dei nostri luoghi e ci propone una ricetta semplicissima ma con un gusto unico:

LA FURTÀ CUN I BISIONI (FRITTATA CON LE ORTICHE).

Qui di seguito spiegherò brevemente la ricetta per chi non conosce il dialetto milanese, ma vuole comunque provare a cimentarsi con la cucina povera lombarda.

Ingredienti

1             mazzetto di ortiche di campo

2             uova fresche

q.b.        olio

q.b.        sale

Procedimento

  • Lavare accuratamente e sgocciolate le ortiche (state tranquilli, una volta lavate non saranno più urticanti)
  • Tagliate grossolanamente le ortiche e mettetele da parte fino all’utilizzo
  • In una ciotola rompete le uova, aggiungete del sale e sbattetele con una forchetta fino a quando il composto non sarà ben omogeneo.
  • Unite le ortiche e continuate a sbattere il composto.
  • Munitevi di una padella larga e versate dell’olio, fate scaldare e quando l’olio sarà ben caldo versate il composto di uova e ortiche
  • Inclinate leggermente la padella per far sì che il composto si allarghi uniformemente per tutta la superficie del fondo.
  • Cuocete per qualche minuto la frittata, prima da un lato per poi dall’altro e quando sarà leggermente dorata, levatela dalla padella e servitela ben calda.

Questo piatto, proveniente dalla cucina contadina, era preparato con semplici e pochi ingredienti, ovviamente oggi potete arricchire la ricetta unendo al composto un pizzico di pepe se vi piace e del grana grattugiato.

Salutiamo con affetto la Sig.ra Carla che con simpatia ci ha fatto rivivere le atmosfere delle nostre campagne e ringraziamo per l’amichevole collaborazione il Ristorante “Piccolo Mondo Antico” di Soriano – Corbetta (MI) , nel quale potrete assaggiare piatti genuini ed appetitosi, tipici della nostra cucina. Un grazie affettuoso alla regia di Yara AbuAlasal.

Cucina con Pamela vi saluta e…alla prossima ricetta!!!

Annunci

, , , ,

  1. #1 di vagoneidiota il 9 settembre 2015 - 5:35 AM

    Ricetta fantastica.
    Anita Soul, Bollo – Daylight (Bollo Club Remix)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: