Articoli con tag PATATE

SPECIALE PASQUA: ARROSTO DI VITELLO CON PATATE NOVELLE


DSC04268DSC04270

Prepariamoci alla Pasqua con un super classico: sua maestà “L’ARROSTO”.

Farcito con delle verdure leggermente sbianchite, steccato con lardo ed un trito di erme aromatiche, arrotolato nella pancetta, insomma potete cucinarlo in svariati modi, come più vi stuzzica la fantasia. Oggi vi propongo una ricetta semplice e tradizionale che accoglierà i consensi di tutti i commensali, anche i palati più difficili….

Ingredienti (per 4 persone)

Per l’arrosto

800 g   fesa di vitello (legata con spago da cucina per conservare la forma durante la cottura)

2 carote

1 gamba di sedano

1 cipolla

1 bicchiere di vino bianco (secco)

1 tazza di brodo vegetale

1 ramoscello di rosmarino

1 ramoscello di timo

1 ramoscello di erba salvia

q.b. olio evo

q.b.     sale

q.b       pepe macinato fresco

Per il contorno

500 g patate novelle

1 ramoscello di rosmarino

q.b. olio evo

q.b.     sale

q.b       pepe macinato fresco

4 spicchi di aglio (in camicia)

Preparazione dell’arrosto

Asciugate molto bene la carne con una carta assorbente, questa operazione è molto importante per migliorarne la doratura.

Scaldate in un tegame largo (a bordo alto) quattro cucchiai di olio evo, dopo di che rosolate accuratamente l’arrosto su tutti i lati, girandolo spesso e facendo attenzione a non bucarlo (per non perdere i liquidi contenuti tra le fibre della carne), alla fine del procedimento la carne dovrà apparire ben dorata. A questo punto, su fiamma vivace, aggiungete il vino (caldo, per non arrestare la cottura) e fate sfumare per alcuni minuti, dopo di che aggiungete cipolla, carota e sedano tritati in minuscoli cubetti e lasciate rosolare un altro pochino. Unite le erbe aromatiche che avrete legato con uno spago da cucina a formare un bouquet aromatico, insaporite poi con un bel pizzico di sale ed una generosa macinata di pepe ed infine aggiungete ½ tazza di brodo caldo (tenetene da parte un po’ che vi servirà durante la cottura).

Lasciate cuocere a fuoco medio/basso (con un coperchio con valvola) per circa 1 ora, ricordandovi di girare l’arrosto di tanto in tanto e soprattutto aggiungendo un po’ di brodo se si dovesse asciugare troppo il fondo di cottura, verso fine cottura eliminate il bouquet aromatico.

Mentre cuoce l’arrosto, potete preparate le patate novelle: sbucciate e lavate le patate (molti le cuociono con la pelle, io personalmente preferisco sbucciarle, è un lavoro un po’ meticoloso, ma è solo una questione di gusti), dopo di che asciugatele con della carta da cucina. Mettete le patate sbucciate in una ciotola, aromatizzatele con rosmarino tritato finemente (1 o 2 cucchiai), una bella macinata di pepe, sale ed irroratele infine con dell’olio evo (attenzione non devono galleggiare nell’olio). Mescolatele con due cucchiai per amalgamare i sapori ed infine trasferitele in una teglia da forno, mettete qua e la gli spicchi d’aglio in camicia ed infornate a 180°C (forno preriscaldato e ventilato) per circa 45 min. Quando saranno belle dorate levatele (vedrete che saranno pronte più o meno quando sarà cotto l’arrosto).

Passato il tempo necessario per la cottura dell’arrosto, toglietelo dal tegame, avvolgetelo in un foglio di alluminio e lasciatelo riposare su di un tagliere.

Frullate poi il fondo di cottura con un mixer e mettete la salsa da parte in caldo.

Passato il tempo di riposo, tagliate la carne a fette non troppo sottili, adagiate le fette d’arrosto su un piatto da portata, irroratele con la sua salsa ben calda ed accompagnate il tutto con le patate novelle.

, ,

3 commenti

POLLO GLASSATO AL LIMONE CON TERRINA DI PATATE E FUNGHI


dsc04222dsc04225

Ingredienti per il pollo glassato

1 kg pollo (già pulito e tagliato a pezzi)

2 limoni (non trattati)

3 scalogni

1 ramoscello di rosmarino

4/5 foglioline di salvia

5/6 cucchiai di miele

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero (macinato fresco)

1 pezzetto di burro

1 cucchiaio di amido di mais

Ingredienti per il contorno

4 patate medie (pasta gialla)

200 g funghi prataioli misti già puliti (non congelati)

4 spicchi di aglio (vestito)

1 rametto di rosmarino

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero (macinato fresco)


Preparazione

Preparate il pollo: passate i pezzi su una fiamma per bruciare l’eventuale “peluria” rimasta sulla pelle, dopo di che lavateli con cura sotto acqua corrente ed asciugateli con carta assorbente.

Scaldate il miele sufficientemente per renderlo più liquido e spennellate abbondantemente i pezzi di pollo. Dopo di che lavate i limoni e tagliate a fettine sottilissime un limone, mentre l’altro lo spremete e mettete da parte il succo. Sbucciate gli scalogni e tagliateli a spicchi.

Munitevi di una teglia da forno, versate sul fondo un filo di olio evo e distribuitevi alcune fettine di limone. Adagiate poi i pezzi di pollo e spruzzatelo con il succo di limone, distribuite tra i pezzi di pollo gli spicchi di scalogno ed insaporite abbondantemente con sale, pepe ed un filo di olio evo. Ora prendete le fettine di limone restanti e mettetele qual e la nella teglia, poi suddividete il ramoscello di rosmarino i piccoli rametti e distribuiteli tra la carne assieme alle foglioline di salvia.

Cuocetelo in forno (preriscaldato) alla temperatura di 200°C per circa 45/50 minuti, girandolo almeno un paio di volte per farlo dorare su tutti i lati. Quando siete verso fine cottura, prelevate il liquido di cottura e gli scalogni dalla teglia e metteteli da parte per farne una salsa, proseguite quindi la cottura fino a quando il pollo sarà bello dorato e croccante.

Per la preparazione della salsa: raccogliete il liquido di cottura e gli scalogni in un pentolino, frullate tutto con un mixer ad immersione e portate ad ebollizione, aggiungete poi un pezzetto di burro, ed un cucchiaio di amido di mais (che farete sciogliere con una frusta) per addensare la salsa ed aggiustate di sale se necessario. Quando la salsa è ristretta spegnete il fuoco e mettetela da parte.

Nel frattempo preparate le patate: sbucciatele, risciacquatele e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli.

Preparate i funghi: prendete i funghi già puliti e tagliateli a tocchetti.

In una ciotola mettete le patate ed i funghi ed insaporite con sale, pepe ed un filo di olio, mescolate delicatamente per condire accuratamente il tutto.

Prendete una terrina medio-grande (o 2 piccole per creare delle monoporzioni) e versatevi le patate ed i funghi ben conditi, mettete qua e là gli spicchi di aglio in camicia e qualche rametto di rosmarino per insaporire. Mette in forno (preriscaldato) alla temperatura di 200°C fino a doratura.

Quando il pollo sarà ben dorato levatelo dal forno, adagiatelo su un piatto da portata, prendete la salsa e nappate la carne. Accompagnate il tutto con il contorno di patate e funghi preparato.

, , , , , ,

2 commenti

SPECIALE “FACILE & GUSTOSO”: MINI-QUICHE AI FUNGHI


dsc04117

(Preparate con pasta sfoglia pronta)

Queste mini-quiche sono un’alternativa golosa ad un primo o un secondo piatto, si possono preparare per un buffet, un aperitivo o un brunch..

Sono semplici e veloci da preparare ed infatti, in pochi passi, riuscirete ad ottenere un risultato eccellente!! Provate e vedrete che stupirete i vostri commensali..

Ingredienti (per 4 quiche)

2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare (pronta) da 230 g ciascuna

350 g funghi champignon (già puliti ed affettati sottilmente)

4 patate piccole

80 g pancetta dolce tagliata a listarelle

250 g mozzarella (per pizza)

2 uova

4 cucchiai di panna (da cucina)

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

250 ml brodo vegetale

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

q.b. olio extravergine di oliva

Vi servono inoltre 4 contenitori in carta forno da crostatina (dia. 10 cm)

Preparazione

Cominciate a preparare la pancetta croccante: prendete una padella larga antiaderente, aggiungete un filo d’olio ed accendete il fuoco, quando è bella calda unite la pancetta a listarelle e fatela rosolare bene.

DSC04084.JPG

Ora trasferite la pancetta in una ciotolina, lasciando però nella padella il grasso di cottura che vi servirà per insaporire i funghi. Scaldate quindi la stessa padella ed aggiungete i funghi affettati, fateli rosolare per qualche minuto, dopo di che unite il brodo caldo, un pizzico di sale, una bella macinata di pepe e fate cuocere per circa 15 minuti. Quando il brodo si sarà completamente asciugato ed i funghi rosolati, spegnete il fuoco.

DSC04086.JPG

A questo punto per facilitarvi il lavoro, potete prepararvi tutti gli ingredienti per la quiche:

  • in una ciotola unite i funghi rosolati e la pancetta;

  • in una ciotola amalgamate con una frusta: le uova, la panna da cucina, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale ed una macinata di pepe;

  • affettate sottilmente la mozzarella e mettetela in una ciotola;

  • sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele con una mandolina a fettine sottilissime (spessore minimo) e mettetele in una ciotola;

  • stendete i rotoli di pasta sfoglia su una spianatoia infarinata.

dsc04088

Su una spianatoia infarinata ricavate con un taglia-biscotti rotondo, del diametro poco superiore a quello degli stampi di carta forno (circa 1 cm in più), 4 dischetti e posizionateli all’interno degli stampini facendoli aderire bene al fondo ed i bordi. Con una forchetta bucherellate il fondo delle quiche.

dsc04090

Ora rivestite il fondo della quiche con le fettine di patate, sormontandole un pochino una all’altra.

DSC04093.JPG

Disponete poi alcune fettine di mozzarella sul letto di patate.

dsc04095

Disponete sopra alla mozzarella un paio di cucchiaiate del misto funghi e pancetta, distribuendoli in modo omogeneo.

DSC04097.JPG

Versate sopra la farcia un paio di cucchiai della miscela di uova e panna preparata precedentemente.

DSC04099.JPG

Con l’aiuto di una rotellina dentellata, ricavate dai ritagli di pasta sfoglia avanzata, 7-8 striscette per ciascuna tortina e guarnite la quiche come una crostatina. Tagliate la pasta in eccesso ai punti di chiusura delle striscette ai bordi della quiche).

dsc04102

Ritagliate poi delle striscette larghe 1 cm e lunghe circa 8 cm e create delle roselline che posizionerete al centro della quiche.

dsc04106

Infornate in forno preriscaldato alla temperatura di 180-200°C per 35/40 minuti circa. Quando le quiche saranno dorate levatele e lasciatele riposare 5/10 minuti prima di sformarle dagli stampi.

dsc04117

, ,

14 commenti

COSCIA DI MAIALE MARINATA ALL’ARANCIA CON CONTORNO DI MELE E PATATE SALTATE


8 Piatto

Ingredienti

1          trancio (spessore circa 5 cm) ricavato da coscia di maiale,

con cotenna ed osso centrale

4          arance (il succo)

1          bicchiere colmo di vino bianco secco

1          scalogno

2          spicchi di aglio (svestito)

2/3       rametti di rosmarino

4/6       foglioline di erba salvia

q.b.      sale

q.b.      olio e.v.o.

q.b.      pepe nero macinato fresco + alcuni grani

4          cucchiai di miele d’acacia (+ un po’)

3          chiodi di garofano

6          bacche di ginepro

1          cucchiaio di amido di mais (se necessario, per addensare la salsa)

Per il contorno

6          patate medie (pasta gialla)

4/5       mele

q.b.      olio e.v.o.

q.b.      sale

q.b.      pepe macinato fresco

1          spicchio d’aglio (svestito)

Preparazione

Preparate la marinata: spremete le arance e ricavatene il succo, tagliate grossolanamente lo scalogno e tagliate a metà gli spicchi d’aglio. Munitevi poi di un recipiente con coperchio ed adagiate la fetta intera di coscia nel recipiente, unite del sale, il miele, pepe in grani, aglio, scalogno, bacche di ginepro, chiodi di garofano, rosmarino, salvia, condite con dell’olio e.v.o. e massaggiate accuratamente la carne per fare in modo che tutti gli odori e le spezie penetrino nelle fibre; irrorate infine con il succo d’arancia (tenetene da parte un paio di cucchiai che vi serviranno per preparare la salsa di accompagnamento). Mettete il coperchio e lasciate insaporire la carne nella marinata (in frigorifero) per almeno 4/6 ore.

1 Marinata

Passato il tempo necessario, sgocciolate accuratamente la carne e filtrate la marinata dalle erbe aromatiche e gli odori (tenetela da parte fino all’utilizzo). Togliete la carne dal frigorifero un’ora prima di cuocerla.

2 Sgocciolare carne

In una padella larga coi bordi alti, versate dell’olio e.v.o. e fate scaldare. Quando la padella sarà ben calda, fate cicatrizzare la carne su tutti i lati, rosolando bene tutta la superficie fino a quando non avrà raggiunto una bella doratura (compresa la cotenna).

3 Dorare

Unite il vino, che avrete opportunamente riscaldato prima di versarlo per non fermarne la cottura, e fate sfumare senza coperchio.

4 Agg. vino

Aggiungete infine la marinata filtrata (riscaldata).

5 Agg. Marinata

Insaporite abbondantemente con sale e pepe macinato fresco.

6 Insaporire

Fate cuocere a fuoco basso per circa 40/45 min. (con coperchio) avendo l’accortezza di irrorare spesso la carne con il liquido. Verso la fine della cottura togliete il coperchio e lasciate restringere un po’ il fondo di cottura.

Nel frattempo preparate le patate e le mele saltate: sbucciate e tagliate a cubetti mele e patate. In una padella larga versate dell’olio e.v.o. e lasciate scaldare, aggiungete uno spicchio d’aglio e fate insaporire per qualche minuto. Levatelo ed infine unite le patate e le mele a cubetti. Insaporite con sale e pepe e lasciate cuocere saltandole nella padella fino a quando non saranno belle tenere e dorate.

7 Patate

Raggiunta la cottura della carne, levatela dalla padella, recuperate il fondo di cottura e mettetelo da parte per farne una salsa di accompagnamento. Nella padella in cui avete cucinato la carne, rosolate per qualche minuto solo la parte della cotenna che, per via della cottura nel liquido, sarà diventata morbida, essa dovrà diventare croccante. Dopo questo passaggio, mettete la carne a riposare per qualche minuto sul tagliere in modo che i succhi si ridistribuiscano all’interno delle fibre.

Nel frattempo preparate la salsa d’accompagnamento. Mettete a scaldare il fondo di cottura in una casseruolina ed aggiungete 1 cucchiaino di miele, 2 cucchiai circa di succo d’arancia; dopo di che assaggiate ed aggiustate di sale se necessario. Fate restringere la salsa per qualche minuto fino (se dovesse risultare troppo liquida, unite un cucchiaio di amido di mais e fatelo sciogliere accuratamente).

Preparate il piatto: tagliate la carne a cubetti abbastanza grandi, adagiate i cubetti su un piatto con la cotenna croccante rivolta verso l’alto, irrorate con la salsa preparata ed accompagnate la carne con le patate e le mele saltate.

8.1 piatto

, , , ,

5 commenti

FONDUE BOURGUIGNONNE


DSC03661      

INGREDIENTI  (PER 4 PERSONE)                                                                

Per la Fondue Bourguignonne

600 g  controfiletto di manzo

500 g   olio extra vergine di oliva

3          rametti di rosmarino

q.b.      foglioline di salvia

q.b.      bacche di ginepro

q.b.      olio e.v.o.

Per la Salsa Bernese

160 g  burro chiarificato (oppure 250 g di burro normale da chiarificare)

4          tuorli

4          cucchiai di panna fresca

3          cucchiai di aceto di vino rosso (aromatizzato allo scalogno)

2          cucchiai di dragoncello fresco tritato finemente

2          cucchiai di prezzemolo fresco tritato finemente

q.b.      sale e pepe bianco macinato fresco

Per le Patate

6          patate medie (gialle)

q.b.      prezzemolo fresco tritato finemente

q.b.      sale e pepe

q.b.      olio extra vergine d’oliva

q.b.      burro

Vi servirà inoltre un kit da fondue bourguignonne.

PREPARAZIONE

MARINATE LA CARNE

Tagliate a piccoli cubetti il controfiletto ed asciugatelo accuratamente con della carta da cucina.  Dopo di che, mettete i cubetti in una teglia e conditeli con dell’olio e.v.o., insaporite infine con le erbe aromatiche e le bacche di ginepro. Lasciate marinare il tutto per circa mezza giornata.

DSC03611

PREPARATE LA SALSA BERNESE

Se non avete il burro chiarificato, potete prepararlo in casa utilizzando un panetto di burro da 250 g. Fatelo sciogliere in una piccola casseruola a fuoco dolce e quando comincia ad affiorare in superficie la caseina (schiuma bianca), eliminatela con un cucchiaio e poi filtratelo con un colino in modo che se dovesse rimanere della caseina, rimarrà intrappolata nelle maglie del colino. Ora il burro chiarificato è pronto per essere utilizzato.

DSC03626

In una ciotola (da utilizzare poi per il bagnomaria), montate con una frusta: i tuorli con la panna, il sale, il pepe e l’aceto.

DSC03631

Cuocete la salsa a bagnomaria, continuando a lavorare il composto con la frusta.

DSC03633

Quando la salsa comincerà ad addensarsi, unite il burro a filo continuando a montare il composto fino ad ottenere una salsa liscia e morbida.

DSC03634

Togliete poi dal fuoco, versate la salsa in una ciotola e profumate con le erbe aromatiche. Coprite la salsa con la pellicola trasparente (a contatto) e trasferite in frigorifero a raffreddare fino all’utilizzo.

DSC03651

PREPARATE LE PATATE

Pelate le patate (tutte della stessa dimensione) e tagliatele “a saponetta”, praticate dei taglietti in verticale sulla superficie della patata, arrivando con il coltello più o meno a metà.

DSC03652

Dopo di che preparate un burro aromatizzato: ammorbidite il burro quasi in pomata, condite con sale, pepe e prezzemolo fresco tritato finemente. Spalmate la superficie delle patate con abbondante burro aromatizzato ed infine insaporite ancora un pò con sale e pepe.

DSC03654

Disponete le patate in una pirofila unta con dell’olio e.v.o. e riponete in forno ventilato (preriscaldato) alla temperatura di circa 200 gradi per almeno 35 min. (controllate bene la doratura e se vi rendete conto che stanno prendendo troppo colore, abbassate a 180°C). Quando saranno dorate all’esterno e tenere all’interno levatele dal forno (infatti, prima di toglierle dal forno, valutatene la cottura introducendo uno spiedo in una patata e se risulterà morbida al centro, sono pronte).

DSC03662

PREPARIAMO LA FONDUE BOURGUIGNONNE

Versate l’olio nell’apposito recipiente e mettetelo sul fornello per portarlo a bollore. Quando l’olio comincia a sfrigolare, trasferite il recipiente con l’olio al centro della tavola sull’apposito lumino acceso per mantenere la temperatura. Suddividete i cubetti di carne aromatizzata ad ogni commensale il quale, con l’apposita forchettina, immergerà i cubetti di carne nell’olio ben caldo per qualche minuto, fino alla cottura desiderata. Gustate i cubetti di carne con la salsa preparata e le patate arrosto.

, , ,

2 commenti

POLLO ARROSTO CON PATATE E CHAMPIGNON


DSC03589

Se pensiamo ad un piatto semplice, gustoso che ci riporta alla tradizione e al pranzo della domenica, stiamo parlando del pollo arrosto. Un favoloso secondo che ci riporta all’infanzia, è sempre stato e credo che lo sia ancora, il re del pranzo in famiglia. Oggi ho voluto reinterpretare questo piatto classico della cucina italiana con una ricetta facile ed efficace. Amici, provatelo perché vi lascerà letteralmente a bocca aperta!

RICETTA ILLUSTRATA

Ingredienti pollo arrosto

800 g               pollo (busto) già pulito

1                     limone non trattato

q.b.                  rosmarino fresco (del mio orto)

q.b.                  erba salvia fresca (del mio orto)

3                      spicchi di aglio (sbucciato)

q.b.                  olio extra vergine di oliva

q.b.                  burro ammorbidito – circa 60/80 g

q.b.                  sale

q.b.                  pepe macinato fresco

Ingredienti funghi rosolati

500 g               funghi champignon (interi da pulire)

1/2                   bicchiere circa di vino bianco secco

2                      spicchi di aglio sbucciato

q.b.                  olio extra vergine di oliva

q.b.                  burro (circa 40 g)

q.b.                  sale

q.b                   pepe macinato fresco

Ingredienti patate saltate

4-6                  patate medie (pasta gialla)

1/2                   bicchiere brodo vegetale

2                      spicchi di aglio sbucciato

q.b.                  olio extra vergine di oliva

q.b.                  sale

q.b                   pepe macinato fresco

Preparazione

Preparate il pollo: passatelo su di una fiamma per bruciare l’eventuale “peluria” rimasta, dopo di che lavatelo con cura sotto acqua corrente sia esternamente che internamente, asciugatelo poi con carta assorbente.

Preparate un trito aromatico con rosmarino, erba salvia, aglio e mettete da parte il tutto in una ciotolina.

Strofinate mezzo limone su tutta la superficie del pollo (dentro e fuori).

DSC03573

Insaporite accuratamente la cavità interna del pollo con sale, pepe e un pochino di trito aromatico, inserite infine il mezzo limone nella cavità del pollo.

DSC03574

Preparate un burro aromatico amalgamando con cura il burro (quasi in pomata) con il trito aromatico, tre pizzichi di sale ed il pepe. Dopo di che, spalmate tutta la superfice del pollo con il burro preparato, praticando un vero e proprio massaggio (passate il burro anche sulle alette e sulle cosce, non dimenticatevi, il burro donerà alla pelle una maggiore croccantezza). Cospargete infine il pollo impomatato con ulteriore sale e pepe. Legate poi le cosce del pollo, per chiudere la cavità addominale, avvolgendole con uno spago da cucina.

Versate in una teglia 2-3 cucchiai di olio, adagiate il pollo e cuocetelo in forno preriscaldato alla temperatura di circa 200°C per circa 45 minuti dopo di che giratelo. Continuate la cottura per altri 45 minuti circa e rigiratelo e continuate la cottura fino alla doratura desiderata (per altri 20 minuti).

DSC03586

Preparate i funghi: ripulite i funghi tagliando la base del gambo sporca di terra, dopo di che prelevate il gambo dal cappello del fungo ed infine con un coltellino eliminate la pellicina del cappello del fungo partendo dalla spugna e vedrete che si solleverà con facilità.

DSC03579

Affettate finemente tutte le parti dei champignon e mettete da parte.

DSC03580

Scaldate in una padella antiaderente qualche cucchiaio di olio e.v.o., aggiungete l’aglio e lasciate insaporire l’olio, prima che scurisca, levatelo. Unite i funghi, salate, pepate, aggiungete il vino (riscaldato per non arrestare la cottura) e fate sfumare. Cuocere i funghi saltandoli in padella fino a quando non saranno ben rosolati.

DSC03581

Preparate le patate: sbucciate, risciacquate le patate e tagliatele a cubetti non troppo grandi.

DSC03582

Scaldate in una padella antiaderente qualche cucchiaio di olio e.v.o., aggiungete l’aglio e lasciate insaporire l’olio, prima che scurisca, levatelo. Unite le patate, salate, pepate, aggiungete il brodo (riscaldato per non arrestare la cottura). Cuocere le patate saltandole in padella fino a quando non saranno cotte, ma non troppo tenere.

DSC03584

Munitevi infine di una teglia bella larga, ungetela con un filo di olio e.v.o. ed adagiate patate e funghi, uniti assieme, con i loro succhi di cottura. Create uno spazio nel centro, adagiate il pollo cotto, versate sopra il pollo il suo liquido di cottura e rimettete il tutto in forno per circa 15-20 minuti, di modo che le patate si doreranno ed i sapori si amalgameranno tra loro. Passato il tempo per la doratura finale, toglietelo dal forno, servitelo su un piatto da portata ed attorniatelo con le patate ed i funghi.

Buon appetito!!!!

DSC03589

, , , , ,

3 commenti

GATEAU DI PATATE RICCO


Ecco un piatto classico e goloso che può essere riproposto in mille versioni. Si presta molto bene ad essere consumato nelle più svariate occasioni: come antipasto, in un buffet, come secondo piatto oppure come portata principale in una cena informale. Per i bambini è un piatto perfetto in quanto goloso e sostanzioso. Insomma un bel gateau di patate arricchito con le più svariate farciture riuscirà a soddisfare tutti i palati, anche quelli più difficili.

 

Ingredienti (dimensione teglia rotonda diametro 22 cm circa )

2               mozzarelle

8/10          pomodorini (tipo pachino o datterino) semi secchi

100 g        speck tritato finemente

3/4            fette di culatello

200 g        funghi porcini

½             bicchiere di vino bianco

8               patate medie/grandi lessate (in acqua salata) e schiacciate con uno schiacciapatate

2               uova

q.b.           parmigiano grattugiato (circa 6 cucchiai)

q.b.           sale e pepe

q.b.           olio extravergine di oliva

q.b.           pane grattugiato

Vi serve inoltre uno stampo (a cerchio) apribile di diametro 20-22 cm circa.

Preparazione

Procedere con la preparazione delle farciture del gateau: in un tegame, scaldate dell’olio extravergine di oliva e fate rosolare lo speck, aggiungete poi i funghi, condite con sale (un pizzico) e pepe, sfumate con il vino e portate a cottura i funghi. Una volta pronta la farcitura ai funghi porcini mettetela da parte. Preparate poi la mozzarella: sgocciolatela, strizzatela bene dal liquido ed affettatela sottilmente. Tritate finemente i pomodorini semi secchi (lasciatene 4/5 da parte) fino a quando non otterrete una polpa omogenea da spalmare. Preparate il composto base alle patate: in una ciotola unite alle patate schiacciate, le uova, 6 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe. Mescolate bene il tutto, fino ad ottenere un composto soffice ed omogeneo. Ora prendete una tortiera, imburratela e cospargetela uniformemente con del pane grattugiato, versate ½ composto di patate e livellate bene la superficie con un cucchiaio, coprite poi con uno strato di farcitura ai funghi e dopo di che fate uno strato di mozzarella. Spalmate sopra le fettine di mozzarella la polpa di pomodorini ed infine coprite il tutto con il resto del composto di patate rimasto. Cospargete abbondantemente la superficie del gateau con del pangrattato e parmigiano grattugiato. Decorate al centro con le fettine di culatello arrotolate in modo da formare delle roselline e mettete in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti fino a doratura. Levate dal forno il gateau e lasciatelo rapprendere prima di sformarlo ed tagliarlo a fette.

5 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: