Articoli con tag SAVOIARDI

PAN DEI MORTI


DSC03667

È arrivato il periodo dedicato ai nostri Cari Defunti e Santi e qui da noi, è usanza consumare in questi giorni, un dolce molto goloso e speziato, chiamato “Pan dei Morti” che io ho voluto riproporre in una versione un po’ rivisitata….alla quale ho aggiunto … un pizzico di Pamela!

INGREDIENTI                                                                  

250 g  farina “00”

6          albumi

100 g   amaretti

100 g   savoiardi

100 g   biscotti secchi

60 g     cacao amaro in polvere

300 g   zucchero semolato

1          cucchiaio (abbondante) di cannella in polvere

1          cucchiaino di noce moscata

½         bustina  di lievito in polvere vanigliato

120 g   mandorle sgusciate e pelate

40 g     pinoli

320 g   uvetta essiccata

30 g     zenzero candito

100 ml Porto  (o Vin Santo)

q.b.      zucchero a velo

Procedimento

Con l’ausilio di un mixer frullate separatamente: prima i savoiardi, i biscotti secchi e gli amaretti, dopo di che frullate le mandorle e i pinoli ed infine l’uvetta e lo zenzero candito (il cui risultato dovrà essere una pasta morbida). Se vi piace il gusto pungente dello zenzero, potete aumentarne la quantità. Unite tutti gli ingredienti frullati in una ciotola larga.

Aggiungete poi, il cacao, la cannella, la noce moscata, la farina setacciata con il lievito e lo zucchero.

Versate infine il Porto, gli albumi e impastate il tutto fino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato. L’impasto dovrà essere corposo e non appiccicoso, se dovesse risultare troppo bagnato, aggiungete un pizzico di farina.

Dividete il composto i pezzature da 100 g ciascuna e realizzate con le mani dei dolcetti con forma ovale di spessore 1 cm circa.

Adagiateli su una placca rivestita con carta da forno, ben distanziati tra loro, ed infornateli alla temperatura di 180°C per circa 25/28 minuti (forno elettrico statico – preriscaldato). Non prolungate troppo la cottura altrimenti i dolcetti perderanno la loro caratteristica fondamentale: la morbidezza. Fateli raffreddare e cospargeteli con zucchero a velo prima di servirli.

, , , , , , , , ,

6 commenti

IL MIO TIRAMISU’


DSC03076

Ecco qui una ricettina che è una vera chicca, soprattutto per chi come me non ama mangiare dolci con uova crude. Infatti per la preparazione di questo tiramisù, le uova vengono pastorizzate e pertanto si va sul sicuro! Semplicità e tradizione: un connubio perfetto!!!

Ingredienti (per 6 persone circa)

250 g     mascarpone

250 g     panna da montare (non zuccherata)

87 g       tuorli

50 g       acqua

170 g     zucchero semolato

½           baccello di vaniglia (la polpa)

8            tazze circa di caffè lungo

q.b.       biscotti tipo “Savoiardi”

q.b.       cacao amaro in polvere (circa 15/20 g)

 

Procedimento

Per la crema di tuorli: munitevi di un termometro da cucina e in una casseruola cuocete lo zucchero semolato con l’acqua fino a quando il liquido non raggiungerà la temperatura di 121°C. Mentre scaldate lo zucchero non giratelo mai con un utensile di metallo altrimenti rischierebbe di cristallizzare ed i grumi non si scioglierebbero con facilità. Raggiunta la temperatura stabilita, versate lo zucchero liquido sui tuorli che stanno montando con la vaniglia nella planetaria. Continuate a montare il composto fino al completo raffreddamento. Incorporate gradatamente il composto di uova al mascarpone (ricordatevi che in pasticceria gli impasti vanno miscelati unendo gradatamente l’ingrediente o il composto più liquido a quello più solido, se si fa il contrario gli impasti non si legano e mescolando con forza si rischia di smontare la loro struttura). Unite infine la panna montata incorporandola delicatamente al composto con il movimento dal basso verso l’alto. Preparate il tiramisù stratificandolo in una pirofila oppure in monoporzione: immergete i savoiardi nel caffè, quando saranno ben inzuppati (senza farli sciogliere nel liquido), adagiateli in una coppetta o pirofila e poi ricopriteli con uno strato di crema, fate un altro strato di biscotti e terminate infine con la crema. Riponete il dolce in frigorifero a compattare per almeno 2/4 ore e solo prima di servire spolverizzatelo con abbondante cacao amaro (variante: cioccolato fondente grattugiato o a scaglie).

Buon tiramisù a tutti!!

, , , , , ,

8 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: