Archivio per la categoria ANTIPASTI

IL MENU’ DI PASQUA DI PAMELA


Un menù speciale per le feste, selezionato per voi tra le mie

ricette più sfiziose…

MINI-CUPCAKE SALATI

DSC02039

Ingredienti (per circa 6 persone)

250 g farina auto-lievitante

50 ml burro fuso

50 ml olio evo

100 ml panna

7 g lievito istantaneo (per torte salate)

70 g parmigiano grattugiato

2 uova

1 pizzico di sale

1 salamino tipo cacciatorino (da 150/200 g)

50 g gherigli di noci

q.b. paprika dolce

75 g mascarpone

75 g gorgonzola dolce

150 g robiola

Vi serviranno inoltre stampi da mini-muffin e pirottini di carta.

Preparazione

In una ciotola versate la farina setacciata con il lievito, il burro fuso, l’olio evo, la panna, le uova, il parmigiano grattugiato ed il pizzico di sale. Con una frusta, amalgamate bene gli ingredienti. Dividete poi l’impasto in due ciotole, in una aggiungete metà della quantità totale dei gherigli di noci tagliati grossolanamente, mentre nell’altra aggiungete mezzo salamino tagliato in minuscoli cubetti. Riempite fino a ¾ i pirottini che avrete inserito negli stampi da mini-muffin ed infornate per circa 20 min. a 180°C. Una volta dorati, sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di guarnirli.

Nel frattempo preparate la crema al mascarpone e gorgonzola: prendete il gorgonzola, togliete la crosta e tagliatelo a pezzettini. Poi con l’aiuto di una forchetta, sminuzzatelo per bene al fine di renderlo cremoso, poi aggiungete il mascarpone ed amalgamate bene fino ad ottenere una crema ben omogenea. Insaporite con la paprika dolce ed un pizzico di sale (se serve) e mettete in frigorifero a rapprendete fino al momento in cui andrete a decorare i muffin.

Prendete poi la robiola, mettetela in una ciotola ed ammorbiditela con un cucchiaio, insaporitela leggermente con un pizzico di sale, pepe ed un filo di olio evo. Mettete poi in frigorifero a riposare. Prendete i mini-muffin al salame e guarniteli con la robiola che avrete messo in un sac à poche, decorate infine con una fettina di salame.

Dopo di che, prendete i mini-muffin alle noci e decorateli con la crema al gorgonzola sempre con l’ausilio di un sac à poche, guarnite infine con mezzo gheriglio di noce.

Un suggerimento: potete preparare in anticipo i mini-muffin, però dovrete guarnirli poco prima di servirli, in quanto se riposano troppo in frigorifero, questi salatini potrebbero perdere la loro morbidezza.

CONCHIGLIONI RIPIENI DI RAGU’ BIANCO CON BESCIAMELLA

DSC03041

Ingredienti (per circa 6 persone)

500 g pasta secca “conchiglioni” (grandi da riempire)

q.b. parmigiano grattugiato

q.b. sale grosso

q.b. burro

Per la besciamella

50 g burro

50 g farina

750 ml latte fresco

q.b. sale

q.b. noce moscata

Per il ragù bianco

500 g carne trita mista maiale e manzo (tritata grossa)

2/3 salsicce

1 bicchiere colmo di vino bianco

1 bicchiere colmo di brodo vegetale

1 tazza colma di verdure miste per soffritto tagliate in piccoli cubetti (2 carote, 1 cipolla, 1 gambo di sedano)

250 ml latte

q.b. sale

q.b. pepe

q.b. olio evo

Preparazione

Preparate la besciamella: in una casseruola sciogliete il burro, unitevi la farina a tostare per un attimo fino a quando non sentite che sfrigola e si stacca dalle pareti della casseruola. Versate poi a filo il latte che avrete scaldato precedentemente, mescolate con una frusta, salate (2 pizzichi), insaporite con la noce moscata (1 pizzico) e cuocete la salsa, mescolando continuamente, fino a quando non si sarà addensata.

Preparate il ragù bianco: in una casseruola (con fondo spesso), scaldate un filo d’olio evo ed unite le verdure per il soffritto, fate rosolare per qualche minuto dopo di che aggiungete la salsiccia (alla quale avrete tolto la pelle) sbriciolata finemente e la carne trita. Rosolate bene la carne dopo di che aggiungete il vino (riscaldato) e fate sfumare. Unite infine il brodo (riscaldato) ed insaporite con una macinata di pepe ed un pizzico di sale (se non avete dimestichezza con la salatura dei cibi, non esagerate con il sale all’inizio della cottura, perché essendoci già la salsiccia, la preparazione non necessiterà di molto sale, ed inoltre, durate la cottura, il ragù aumenterà pian piano di sapidità, quindi, se verso la fine vi accorgete che non è salato al punto giusto, aggiustate di sale). Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 2 ora ed a metà cottura aggiungete il latte e proseguite fino a quando il sugo non avrà raggiunto una consistenza non troppo liquida, togliete quindi dal fuoco.

Preparate i conchiglioni: lessate in acqua bollente e salata (con sale grosso) i conchiglioni, scolateli molto al dente e fateli raffreddare su di un canovaccio pulito, distanziandoli bene tra loro.

Munitevi poi di una teglia grande (o se preferite delle piccole teglie da monoporzione), imburratela e versatevi sul fondo un cucchiaio di besciamella. Riempite accuratamente i conchiglioni lessati con il ragù bianco ed adagiateli nella teglia. Versate poi con un mestolo la besciamella sopra i conchiglioni, aggiungete qualche cucchiaio di ragù, e cospargetevi sopra dell’abbondante parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro. Infornate la teglia in forno preriscaldato alla temperatura di circa 200-180 °C per 35/40 minuti e quando si saranno ben dorati, levateli dal forno e lasciatele riposare per 5/10 minuti prima di servirli.

STINCO DI MAIALE ALLA BIRRA CON PATATE SAPORITE

DSC02610

Ingredienti (per circa 6 persone)

3 stinchi di maiale (da circa 800 g di peso ciascuno)

1 bottiglia piccola di birra chiara

3 rametti di rosmarino

2 rametti di erba salvia

2 spicchi di aglio (sbucciato)

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe macinato fresco

q.b. paprika dolce

Per il contorno

8 patate grandi pasta gialla

1 cipolla rossa

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe macinato fresco

Preparazione

Insaporite gli stinchi: dopo aver asciugato con cura la carne, cospargete un tagliere con pepe, sale, paprika e rotolate gli stinchi su tutti i lati, facendo aderire il condimento su tutta la superficie e massaggiate con cura per farlo penetrare nella carne. Munitevi di una padella larga antiaderente e fate scaldare qualche cucchiaio di olio evo, fate rosolare in modo uniforme gli stinchi. Prendete poi una teglia larga da forno e versatevi qualche cucchiaio di olio evo, adagiatevi gli stinchi, insaporite con gli spicchi di aglio (che poi eliminerete), i rametti di rosmarino e salvia (che lascerete interi e che eliminerete non appena imbruniranno proprio per evitare che brucino e rilascino un sentore un po’ amaro) ed aggiungete ancora un pizzico di sale ed una bella macinata di pepe. Infornate per circa 40 minuti alla temperatura di circa 200°C, dopo di che, irrorate gli stinchi con la birra (scaldata per non bloccare la cottura della carne) e lasciate ancora in forno per circa 1 ora e 30 min. alla temperatura di 180/190°C. Verso la fine, infilate in uno stinco uno spiedino di metallo e se notate che fuoriesce del liquido rosato, continuate la cottura per altri 20/30 minuti.

Preparate le patate: sbucciate e tagliate le patate a cubetti, in una ciotola insaporitele con la cipolla tritata finemente, sale, pepe e trasferitele in una teglia da forno. Mettetele a cuocere in forno a 180°C fino a quando non abbiano raggiunto una bella colorazione dorata. Per comodità e per ragioni di spazio, potete cuocere la teglia delle patate assieme alla teglia con gli stinchi, è sufficiente che posizioniate le patate sul ripiano più basso del forno mentre gli stinchi a metà ed eventualmente se vi accorgete che le patate cuociono lentamente, allungate un po’ di più i tempi di cottura. Servite gli stinchi, belli dorati, attorniati dalle patate al forno.

CROSTATA CON FRAGOLE E LAMPONI

DSC03966

Ingredienti

Per la frolla

250 g farina “00”

150 g burro

100 g zucchero a velo

40 g tuorli d’uovo

½ limone non trattato (solo la scorza)

1 g sale

½ baccello di vaniglia Bourbon

Per la crema pasticcera

75 g tuorli d’uovo

200 g latte

50 g panna fresca

75 g zucchero semolato

30 g amido di mais

10 g burro

½ baccello di vaniglia Bourbon

Per la guarnizione

2 vaschette di fragole

1 vaschetta di lamponi

200 ml gelatina di albicocche

Preparazione

Preparate la crema pasticcera: fate sobbollire il latte con la polpa ed il baccello di vaniglia (per un sapore più intenso) e la scorza del limone.

In una ciotola larga montate i tuorli con il sale, lo zucchero, l’amido di mais setacciato e continuate per circa 1 e 2 minuti. Versate a filo il latte (filtrato), arrivato al bollore, sul composto d’uova continuando a mescolare con una frusta a mano. Trasferite il composto in un pentolino con fondo alto e portate a bollore continuando a mescolare per non creare grumi. Non appena la crema si sarà addensata toglietela immediatamente dal fuoco, unite il burro e fatelo sciogliere completamente. Copritela con una pellicola a contatto e fatela raffreddare (se possedete un abbattitore di calore utilizzatelo per raffreddare velocemente la crema calda, se non lo possedete, come la maggior parte delle persone che non hanno un attività di ristorazione, potete utilizzare il freezer come abbattitore).

Preparate la pasta frolla: munitevi di una planetaria e mettete il burro e lo zucchero, lavorateli con la foglia (burro alla temperatura di circa 13°C), senza montare il composto, fino alla miscelazione degli ingredienti. Unite poi i tuorli ed infine la farina, la polpa di vaniglia e la scorza di limone grattugiata; non lavoratelo molto l’impasto, dovrete semplicemente fare assorbire completamente la parte liquida (burro e tuorli). Una volta compattato l’impasto, formate un panetto ed avvolgetelo nella pellicola, riponetelo poi in frigorifero per almeno 1 ora. Ovviamente se non avete in casa un’impastatrice, potrete utilizzare il metodo tradizionale, facendo la classica “fontana”.

Passato il tempo di riposo, prendete uno stampo da crostata da 24 cm circa di diametro ed imburratelo con del burro fuso. Stendete la pasta con il mattarello e ritagliate un cerchio più grande dello stampo di almeno 5 cm. Aiutandovi con un mattarello, sollevate la pasta e fatela aderire allo stampo premendo con le dita sui bordi e il fondo, rifilate con un coltello la parte trasbordante e bucherellate con una forchetta il fondo ed i bordi. Mettete in frigorifero ancora per un ora circa. E’ sempre meglio cuocere la pasta frolla dopo che è stata raffreddata in frigorifero in quanto il burro solidifica e si “aggrappa” meglio agli altri ingredienti, amalgamando perfettamente l’impasto ed essendo tutto alla medesima temperatura, cuocerà in modo uniforme.

Prendete l’impasto dal frigorifero e cuocetelo per circa 35 min. in forno preriscaldato alla temperatura di 175°C. Quando la superficie avrà raggiunto un colore leggermente dorato, levate il dolce dal forno e fatelo raffreddare completamente prima di sformarlo.

Preparate la frutta per guarnire il dolce: mondate, lavate e tagliate le fragole a fettine nel senso della lunghezza, ed alcune fragole grandi a spicchi lunghi, mondate e lavate i lamponi e mettete la frutta in un piatto largo fino all’utilizzo.

Preparate il dolce: sformate con cura e delicatezza la base, facendo attenzione a non romperla e posatela su un piatto da dolce o un’alzatina. Con una tasca da pasticcere (senza punta) guarnite la base della crostata con la crema pasticcera, dopo di che decorate a vostro gusto con le fragole partendo dall’esterno del dolce verso il centro. Nel mezzo disponete i lamponi. Nel frattempo sciogliete la gelatina di albicocche in un pentolino e quando è bella fluida, spegnete il fuoco e fate raffreddare un attimo. Con l’aiuto di un pennello da pasticceria, spennellate con cura tutta la frutta adagiata sulla torta e riponete in frigorifero prima di servirla.

Annunci

, , , ,

Lascia un commento

STUZZICHIAMO L’APPETITO: APERITIVI IN FESTA


Stuzzichini sfiziosi e semplici per i vostri aperitivi Natalizi in occasione di saluti e scambi di regali con amici e parenti.

PLUMCAKE ALLE VERDURE

Ingredienti (per uno stampo da 25x12cm)

100 g farina 00

80 g farina integrale

80 g parmigiano grattugiato

3 uova

1 bustina di lievito istantaneo per torte salate

1 cucchiaio di foglioline di maggiorana essiccata

100 ml latte

50 ml olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

1 carota

1 zucchina

½ peperone rosso

½ peperone giallo

5/6 pomodorini secchi (tagliati a striscioline sottili)

1 mozzarella (ben sgocciolata e strizzata) tagliata a cubetti

1 cucchiaio di semi di sesamo

1 cucchiaio di semi di girasole

Procedimento

Preparate le verdure

Mondate e lavate le verdure. Raschiate le carote, lasciate la buccia alle zucchine (piena di proprietà) e se volete, per rendere più digeribili i peperoni con un pelapatate molto tagliente, eliminatene la pellicina. Fatto questo, tagliate a bastoncini di circa 5 cm di lunghezza le verdure.

Rivestite una teglia con della carta forno, adagiatevi tutti i bastoncini di verdure, conditi con un filo di olio evo, profumate con le foglioline di maggiorata tritate finemente, salate e pepate leggermente ed infine fate cuocere in forno preriscaldato alla temperatura di 180°C per circa ½ ora. Una volta pronte, toglietele dal forno e fatele raffreddare prima di metterle nell’impasto del plumcake.

Preparate l’impasto

In una grossa ciotola sbattete le uova, l’olio evo ed il latte con una frusta, unite le verdure cotte al forno, i pomodorini secchi a striscioline, i cubetti di mozzarella e mescolate con cura. Aggiungete infine le farine setacciate con il lievito, il parmigiano grattugiato, profumate con una macinata di pepe ed aggiustate di sale. Mescolate con cura affinché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati tra loro.

…Ed ora via in forno!

Rivestite con della carta forno bagnata e strizzata lo stampo da plumcake, riempitelo con il composto, guarnite la superficie con i semini di sesamo e girasole ed infine infornate a 180°C per circa 1 ora. Per verificare la cottura del plumcake, infilzatelo al centro con uno stuzzicadenti, se quando lo estraete è pulito il plumcake è cotto (potrebbe essere umido per via della mozzarella fusa, ma non per questo il plumcake è ancora crudo), se invece, quando lo estraete, ha ancora dell’impasto appiccicato, proseguite la cottura per altri minuti.

Una volta raggiunta la cottura desiderata (fate attenzione che la superficie non scurisca troppo, eventualmente ricoprite, verso fine cottura, con un foglio di alluminio), levate dal forno e lasciate raffreddare completamente prima di sformare il plumcake. Servite il plumcake tagliato a fettine.

MINI CUPCAKE ALLE NOCI E PARMIGIANO

Ingredienti (per circa 12 mini cupcake)

80 g farina 00

48 g parmigiano grattugiato

48 g yogurt magro

32 g gherigli di noci (+ un po’ per decorare)

1 uovo (piccolo)

25 ml latte

1 cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate

2 cucchiai di olio evo

1 pizzico sale

1 pizzico di fleur de sel

Vi servono inoltre stampi da mini-muffin e pirottini di carta.

Preparazione

In una ciotola versate tutti gli ingredienti liquidi: l’uovo leggermente sbattuto, lo yogurt, l’olio evo, il latte ed amalgamate bene con una frusta.

Prendete la farina, setacciatela con il lievito, aggiungetela a pioggia, unite il parmigiano, le noci tritate grossolanamente, un pizzico di sale e mescolate con cura fino a quando gli ingredienti non saranno ben legati tra loro.

Con l’aiuto dell’utensile per fare le palline di gelato o un cucchiaino, riempite fino a ¾ i pirottini che avrete inserito negli stampi da mini-muffin, decorate con ½ gheriglio di noce e poi infornate per circa 20 min. a 185°C (forno preriscaldato).

Una volta dorati, sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di servirli, prima di metterli in tavola aggiungete un pizzico di fleur de sel.

Questi pasticcini salati vi stupiranno!!!

CROSTINO CUBISTA CON VERDURINE

Ingredienti (per circa 15-20 crostini)

1 baguette

2 carote

2 zucchine piccole

1 peperone giallo

2-3 pomodori ramati

1 finocchio piccolo

1 spicchio di aglio

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

4 foglioline di basilico fresco

1 ramoscello di rosmarino

Procedimento

Preparate le verdure

  • Mondate e lavate le verdure

  • Raschiate le carote e tagliatele a piccoli cubetti, facendone una brunoise.

  • Lasciate la buccia alle zucchine (piena di proprietà) e tagliatele a piccoli cubetti. Se non siete riusciti a reperire delle zucchine piccole, prendete le vostre zucchine di dimensione poco più grande, tagliate con un coltello affilato (nel senso della lunghezza) le 4 facce ed eliminate la parte interna coi semini, tagliatele quindi a piccoli cubetti.

  • Prendete il peperone e con un pelapatate molto affilato, eliminate la pellicina, dopo di che tagliatelo in 4 falde, eliminate con un coltellino i filamenti bianchi ed i semini. Fatto questo, tagliate il tutto a piccoli cubetti.

  • Con un coltellino affilato tagliate in 4 spicchi i pomodori, eliminate i semi ed il liquido ed infine tagliate la polpa a piccoli cubetti.

  • Ripulite il finocchio eliminando la parte in cui c’è la barba verde, lo strato esterno più duro e prelevatene il cuore. Tagliatelo prima a fettine sottili e poi a piccoli cubetti.

Condite le verdure

Raccogliete tutte le verdurine in una ciotola, insaporitele con un pochino di sale, una generosa macinata di pepe nero se vi piace, il basilico fresco tritato finemente ed irroratele con dell’ottimo olio extra vergine di oliva (sottolineo “ottimo” perché questa ricetta è molto semplice e quindi il sapore dell’olio potrebbe mutare e coprire il gusto delicato del piatto, quindi utilizzate un olio aromatico, non particolarmente robusto e gradevole a crudo). Lasciatele ad insaporire in frigorifero per una decina di minuti.

Preparate le bruschette

Con un coltello da pane affilato, tagliate la baguette a fette spesse circa 1 cm, sbucciate l’aglio, tagliatelo a metà e strofinatelo sulle fettine di pane. Dopo di che, sistematele su una teglia, disponete qua e là alcuni pezzettini di ramoscello di rosmarino fresco (serve solo per insaporire leggermente, senza coprire troppo il gusto delicato e fresco delle verdurine), poi irrorate le fettine di pane con un filo di olio evo ed infornatele a 200°C (forno preriscaldato) fino a quando non saranno leggermente dorate (ci vorrà circa 10-15 min).

Una volta pronte, levatele dal forno e su ogni fettina adagiate un bel cucchiaio di verdurine con il suo condimento saporito.

Servite le bruschette con un buon prosecco ghiacciato e saranno “inaspettatamente” una scoperta golosa e sana.

TORTINI DI PATATE E MORTADELLA

Ingredienti (per circa 6-8 tortini)

4-5 patate (media grandezza)

80 g mortadella tritata grossolanamente al coltello

50 g grana grattugiato

2 uova

30 g burro

q.b. pane grattugiato

q.b. farina

q.b. olio di semi per friggere

q.b. sale

q.b. pepe macinato fresco

Preparazione

Lessate le patate con la pelle, dopo di che, sbucciatele e schiacciatele con una forchetta, non usate lo schiacciapatate in quanto non dovrete ottenere una purea. Mettetele poi in una ciotola ed unite il burro morbido, 1 uovo leggermente sbattuto, la mortadella sminuzzata, il grana grattugiato, un pizzico di sale ed una bella macinata di pepe se vi piace. Se il composto dovesse risultare troppo morbido, unite un po’ di pane grattugiato per renderlo un po’ più corposo.

Modellate poi delle tortine rotonde (spessore: 1,5 cm e diametro: 6 cm) e passatele prima della farina, poi nell’uovo rimasto e sbattuto ed infine nel pane grattugiato.

In una padella antiaderente, scaldate 4/5 cucchiai di olio e cuocete le tortine su ambedue i lati fino a doratura.

Servitele ancora calde ma non bollenti altrimenti se le maneggiate quando sono troppo calde si sfalderanno.

POLPETTINE DI TONNO

Ingredienti (per circa 15-20 polpettine)

3 fette di pancarré

1 bicchiere di latte

300 g di tonno sott’olio (sgocciolato)

4 acciughe sott’olio

½ tazza di prezzemolo fresco tritato finemente

q.b. olio di semi per friggere

q.b. sale

q.b. pepe macinato fresco

q.b. pangrattato

Preparazione

Eliminate con un coltello da pane i bordi del pancarré.

Prendere un piatto fondo ed immergete il pancarré nel latte per ammollarlo.

In una ciotola grande, unite il tonno ben sgocciolato, le acciughe tritate, il prezzemolo, il pancarré ben strizzato e sminuzzato, salate leggermente e pepate. Con un cucchiaio di legno amalgamate il tutto con cura fino ad ottenere un composto omogeneo.

Dopo di che, preparate le polpettine utilizzando, come porzionatore, un cucchiaino da caffè ed inumidendo leggermente le mani, create le polpettine, poi passatele nel pangrattato ed infine friggetele in olio ben caldo ed una volta ben dorate, adagiatele su carta da cucina per sgocciolarle. Servite le polpettine caldissime.

,

Lascia un commento

SUPRÈME DI POLLO ALL’ARANCIA CON INSALATINA CROCCANTE E SALSA ALLO YOGURT


DSC04249.JPG

Ingredienti per le suprème

2 suprème di pollo (senza pelle)

1 arancia tarocco (non trattata) per la marinatura

1 scalogno per la marinatura

1 ramoscello di rosmarino per la marinatura

3 cucchiai di miele

1 arancia tarocco (solo il succo)

80 g burro

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero in grani e macinato fresco

Ingredienti per l’insalatina croccante

1 finocchio

1 ciotola (media grandezza) di insalatina valeriana già pulita

1 tazzina da caffè di pinoli già tostati

1 arancia tarocco (non trattata)

Ingredienti per la salsa allo yogurt

1 arancia tarocco (solo il succo)

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

2/3 cucchiai di yogurt bianco naturale


Preparazione

Preparate la marinatura del pollo: tagliate a fette l’arancia (non trattata), lavate e spezzettate il ramoscello di rosmarino ed infine sbucciate e tagliate a fettine lo scalogno. Prendete un contenitore con il coperchio ed adagiatevi le suprème, mettete tutt’intorno le fettine di scalogno ed arancia, irrorate con un filo di olio evo ed aromatizzate con il rosmarino e 4/5 grani di pepe. Lasciate insaporire in frigorifero per almeno 1 ora.

Passato il tempo necessario per la marinatura, prelevate il pollo dal contenitore e sgocciolatelo bene, dopo di che, in una padella scaldate il burro ed un filo di olio evo, a fuoco vivace rosolatevi le suprème per alcuni minuti per cicatrizzare la carne, salate, insaporite con una macinata di pepe, abbassate il fuoco ed aggiungete il miele.

Coprite e cuocete per circa 20 minuti, girate continuamente la carne durante la cottura per fare in modo che la carne venga completamente nappata col miele. Aumentate poi il fuoco, bagnate con il succo d’arancia e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti fino a quando le suprème non saranno belle dorate.

Nel frattempo preparate la salsa allo yogurt: nel bicchiere del mixer versate il succo d’arancia, lo yogurt e cominciate a frullare il tutto aggiungendo l’olio evo a filo (4-5 cucchiai), insaporite infine con un pizzico di sale e pepe. Mettete da parte la salsa fino all’utilizzo.

Preparate l’insalatina: lavate l’arancia, prelevate la scorza e riducetela a strisce sottili, immergetela in una ciotola d’acqua fredda e tenete da parte. Ora pelate a vivo l’arancia, con un coltellino affilato prelevate gli spicchi (senza pellicina) e metteteli da parte in una ciotolina fino all’utilizzo. Pulite il finocchio, eliminate la parte in cui c’è la barba verde, lo strato esterno più duro e prelevatene il cuore. Tagliatelo a fettine sottili e mettetele in una ciotola con acqua fredda fino all’utilizzo. In un’altra ciotola mettete la valeriana, aggiungete i finocchi ed i pinoli tostati. Gli spicchi d’arancia pelati a vivo e la julienne di scorza d’arancia verranno aggiunti all’ultimo minuto prima di servire.

É arrivato il momento di servire: prendete le suprème di pollo perfettamente dorate e tagliatele a fette spesse. Adagiatele su un piatto da portata, irroratele leggermente con il fondo di cottura, accompagnate con l’insalata preparata alla quale aggiungerete anche gli spicchi d’arancia pelati a vivo e la scorza d’arancia a julienne e per finire, condite con la salsa allo yogurt preparata.

, , , , , ,

Lascia un commento

APERICHIC: FINGER FOOD CHE PASSIONE!


dsc04161dsc04158

Per un aperitivo stuzzicante e in pieno stile, ecco una serie di finger food semplici da preparare ma di grande effetto che sapranno accontentare tutti i gusti dei vostri commensali.

TARTELLETTE LENTICCHIE E COTECHINO

Ingredienti (per circa 10-15 tartellette)

250 g pasta brisé (già preparata)

200 g lenticchie già lessate

1 cotechino già lessato

½ cipolla

1 carota

½ gambo di sedano

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

Vi serviranno inoltre:

10 stampini piccoli da tartelletta

Preparazione

Stendete la pasta brisé e ritagliate, con un coppa-pasta rotondo, dei cerchietti leggermente più grandi degli stampini da tartelletta. Imburrate gli stampini e foderateli con i cerchietti di pasta brisé facendoli ben aderire allo stampo, se sbordano ritagliate la pasta in eccesso. Dopo di che bucherellate il fondo ed informateli a 180°C per 10-15 min. fino a doratura.

Nel frattempo tritate finemente cipolla, carota e sedano, versate dell’olio in una casseruolina ed accendete il fuoco, quando l’olio comincia a sfrigolare aggiungete le verdure del soffritto e fate soffriggere a fuoco moderato fino a quando la cipolla sarà diventata traslucida. Per evitare che le verdure si brucino e per permettere una cottura uniforme, potete aggiungere un paio di cucchiai di acqua calda, continuate la cottura fino a quando le verdure saranno cotte.

Unite poi le lenticchie lessate, il concentrato di pomodoro, salate, pepate e lasciate cuocere per 10-15 minuti per insaporire bene il tutto.

Una volte dorate le tartellette, levatele dal forno e lasciatele riposare 5/10 minuti prima di staccarle dagli stampini.

Adagiate le tartellette in un piatto da portata, riempite ciascuna tartelletta con un cucchiaio di lenticchie insaporite ed infine guarnite con una fettina di cotechino ancora caldo. Servitele ben calde.

CROSTINI DI FEGATO E PISTACCHI DI BRONTE

Ingredienti (per circa 10-15 crostini)

10-15 fettine di pane (tipo baguette) spessore 1 cm – dia. 5-6 cm

200 g fegato di vitello

2 scalogni

1 tazza di latte

4/6 foglioline di erba salvia

12 bicchiere di cognac

75 g burro

2/3 cucchiai di panna montata

½ bicchiere di Brandy

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

4 capperi (dissalati)

3 filetti di acciuga

80 g pistacchi di Bronte (sgusciati e non salati)

Preparazione

Mettete il fegato a bagno nel latte per ammorbidirlo e lasciatelo in ammollo per circa 1 ora.

Tritate finemente gli scalogni e fateli rosolare in padella con un filo di olio ed una noce di burro. Quando si saranno imbionditi, aggiungete il fegato (ben scolato dal latte), regolate di sale ed insaporite con una bella macinata di pepe.

Aggiungete poi la salvia e fate cuocere per una decina di minuti. Verso la fine della cottura alzate la fiamma e versate il Brandy, lasciate sfumare ed infine eliminate la salvia.

Versate il fegato con il suo fondo di cottura nel mixer ed aggiungete il burro restante, la panna montata, i capperi, i filetti di acciuga. Frullate il tutto fino ad ottenere una crema densa ed omogenea. Se serve aggiustate di sale. Mettete in frigorifero a raffreddare.

Fate tostare i crostini in forno ed una volta dorati, levateli dal forno, spalmateli con il paté di fegato e guarnite con qualche pistacchio.

SFOGLIATINE AI POMODORI SECCHI

Ingredienti (per circa 10-15 sfogliatine)

230 g pasta sfoglia pronta (rettangolare)

100 g ricotta fresca

10/15 pomodorini secchi (sott’olio, ben scolati)

100 g parmigiano grattugiato

q.b. origano secco (tritato)

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

Preparazione

In un mixer frullate insieme: ricotta, pomodorini secchi, parmigiano, origano, un filo di olio, un pizzico di sale ed una macinata di pepe. Dovrete ottenere una crema morbida e saporita.

Srotolate la pasta sfoglia, spalmate la crema uniformemente su tutta la superficie e partendo dai lati più lunghi, arrotolate le due estremità verso il centro. Riponete poi il rotolino in frigorifero a rapprendere per circa un ora. Passato il tempo di riposo, riprendete il rotolino e con un coltello affilato, tagliatelo a fettine spesse 1,5 cm. Disponete poi le fettine in una placca rivestita con carta da forno e cuocete in forno preriscaldato alla temperatura di 200°C per circa 15 min. o fino a completa doratura.

MINI-CROISSANT AL TONNO

Ingredienti (per circa 20 briochine)

2 conf. pasta sfoglia pronta (rotonda)

200 g tonno in scatola ben sgocciolato

2 cucchiai di succo di limone

4 filetti di acciuga

q.b. olio evo

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

q.b. semi di papavero

1 tuorlo

1 cucchiaio di panna

Preparazione

In un mixer frullate insieme: tonno, filetti di acciuga, succo di limone, un pizzico di sale, una macinata di pepe e aggiungete dell’olio a filo mentre frullate. Dovrete ottenere un composto omogeneo e corposo (non liquido).

Dopo di che, srotolate la pasta sfoglia, con una rotella per pizza ritagliate circa 10 spicchi per sfoglia. Prendete con un cucchiaino una noce di mousse di tonno e adagiatela alla base dei triangolini, dopo di che arrotolate ogni triangolo su se stesso fino ad arrivare al vertice, chiudete bene i lembi e ripiegate i cornetti a formare un croissant.

Nel frattempo, in una ciotolina miscelate la panna ed il tuorlo d’uovo che vi servirà per spennellare.

Disponete poi i croissant in una placca rivestita con carta da forno, spennellateli con un velo di miscela di tuorlo e panna preparata, cospargete ciascun croissant con semi di papavero e cuocete in forno preriscaldato alla temperatura di 200°C per circa 25 min. o fino a completa doratura.

MINI-CROISSANT AL PROSCIUTTO

Ingredienti (per circa 20 briochine)

2 conf. pasta sfoglia pronta (rotonda)

150 g prosciutto cotto (o prosciutto di Praga per un gusto leggermente affumicato)

50 ml panna fresca

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

q.b. semi di sesamo

1 tuorlo

1 cucchiaio di panna

Preparazione

In un mixer frullate insieme: prosciutto, panna, un pizzico di sale, una macinata di pepe, dovrete ottenere un composto omogeneo e corposo (non liquido).

Dopo di che, srotolate la pasta sfoglia, con una rotella per pizza ritagliate circa 10 spicchi per sfoglia. Prendete con un cucchiaino una noce di mousse di prosciutto e adagiatela alla base dei triangolini, dopo di che arrotolate ogni triangolo su se stesso fino ad arrivare al vertice, chiudete bene i lembi e ripiegate i cornetti a formare un croissant.

Nel frattempo, in una ciotolina miscelate la panna ed il tuorlo d’uovo che vi servirà per spennellare.

Disponete poi i croissant in una placca rivestita con carta da forno, spennellateli con un velo di miscela di tuorlo e panna preparata, cospargete ciascun croissant con semi di sesamo e cuocete in forno preriscaldato alla temperatura di 200°C per circa 25 min. o fino a completa doratura.

TARTINE AL SALMONE

Ingredienti (per circa 20 tartine)

4 fette rettangolari di pane in cassetta senza bordi

4 cucchiai di maionese

200 g robiola

8 /10 fettine di salmone affumicato

q.b. sale

q.b. pepe rosa macinato fresco

q.b. olio evo

Preparazione

In una ciotola ammorbidite la robiola con un cucchiaio, dopo di che aggiungete la maionese, un pizzico di sale, una macinata di pepe rosa, un filo di olio evo ed amalgamate bene il tutto fino ad ottenere una crema morbida.

Adagiate su un tagliere 2 fette di pane in cassetta spalmatele ambedue di crema alla robiola, su una fetta adagiate metà delle fette di salmone e ricoprite infine con l’altra fetta di pane (dalla parte spalmata di farcia). Fate la stessa cosa con le altre 2 fette e gli ingredienti restanti, mettete in frigorifero a rapprendere per un ora.

Passato il tempo di riposo, riprendete il pane in cassetta farcito dal frigorifero e con un coltello affilato ritagliate dei quadratini (5 x 5 cm circa). Otterrete infine 20 tartine.

Infilzate ogni tartina al centro con uno stuzzichino di bambù e servitele su di un piatto da portata.

BIGNE’ AL GORGONZOLA

Ingredienti (per circa 20 bigné)

Per l’impasto

130 g farina “00”

18 g latte fresco

122 g burro

137 g acqua

185 g uova intere

1 pizzico di sale

Per la farcia

300 g gorgonzola dolce

300 g mascarpone

1 pizzico di sale

1 macinata di pepe nero

Procedimento per la pasta choux

Portare ad ebollizione in un tegame a bordi alti: acqua, latte, burro e sale.
Appena comincia a bollire togliere dal fuoco e versate la farina tutta in una volta, mescolando con un cucchiaio di legno ed amalgamate bene il tutto.

Rimettete il tegame sul fuoco, riportate a bollore e fate cuocere l’impasto fino a quando l’impasto si staccherà dalle pareti del tegame sfrigolando un po’. Togliete dal fuoco e fate intiepidire l’impasto, dopo di che aggiungete le uova (precedentemente sbattute con cura ) a filo, mescolando bene l’impasto al fine di amalgamare perfettamente il tutto, alla fine dovrete ottenere un composto cremoso ma non troppo liquido.

Riempite la tasca da pasticceria (con bocchetta liscia) e fate scendere il composto creando delle palline grosse come un noce e distanti circa 3 cm l’una dall’altra. Fate attenzione: se si dovesse creare un “ciuffetto” un po’ troppo marcato sulla pallina bagnate la punta di un dito con dell’acqua e premete leggermente sulla cima della pallina al fine di fare rientrare eventuali puntine. Mettete in forno a 200°C (preriscaldato) e cuocete per circa 15/20 min. Togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente.

Procedimento per la farcia al gorgonzola
In una ciotola amalgamate con cura il gorgonzola con il mascarpone, insaporite con un pizzico di sale (se necessario) ed una macinata di pepe nero. Battete il composto con una frusta fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea.

Procedimento per la farcitura dei bignè
Con l’aiuto di un coltellino affilato, tagliate a metà i bignè e con un sac-à-poche con bocchetta a stella create delle roselline di farcia sulla base del bigné, dopo di che richiudeteli con la metà superiore ed adagiateli nei pirottini di carta.

, , , , , , ,

Lascia un commento

SPECIALE NATALE: LA GIARDINIERA


dsc04139dsc04159

Ingredienti (per circa 5 barattoli)   

1,5 kg verdure miste: carote, cavolfiore piccolo, cipolline pulite, coste di sedano, peperone rosso e giallo,  cetriolo

1 litro aceto di vino bianco

500 ml olio di semi

3 cucchiai di zucchero semolato

1 cucchiaio di sale

Vi serviranno inoltre:

5 barattoli di vetro con tappo a vite (capienza: 500 g), che avrete prima sterilizzato

Preparazione

Cominciate con la preparazione delle verdure: pulite il sedano e con l’aiuto di un pelapatate eliminate il primo strato che rimane sempre un po’ duro e poco piacevole in bocca, tagliatelo a tocchetti. Lavate e raschiate le carote e tagliatele a listarelle lunghe circa 5 cm e spesse 1,5 cm. Pulite il cavolfiore e dividete tutte le cimette. Lavate le cipolline e lasciatele intere, mondate il peperone, dividetelo a falde e poi tagliatelo a pezzetti, tagliate a listarelle il cetriolo (stessa dimensione delle carote).

In una pentola capiente poi versate l’aceto, l’olio e scioglietevi lo zucchero ed il sale, portate a bollore, dopo di che sbollentate le verdure per 2 minuti al massimo. Passato il tempo necessario, riscaldate i barattoli e sistemate al loro interno le verdure miste ben disposte alternandole tra loro ed infine versate il liquido di cottura, cercando di coprirle completamente, infine stringeteli bene. Sistemate poi i barattoli ben avvitati in una pentola capiente distanziati tra loro con degli strofinacci e bollite per circa 10-15 minuti. Fate raffreddare i barattoli prima di consumarli, regalarli o metterli in dispensa.

6 commenti

SPECIALE “FACILE & GUSTOSO”: MINI-QUICHE AI FUNGHI


dsc04117

(Preparate con pasta sfoglia pronta)

Queste mini-quiche sono un’alternativa golosa ad un primo o un secondo piatto, si possono preparare per un buffet, un aperitivo o un brunch..

Sono semplici e veloci da preparare ed infatti, in pochi passi, riuscirete ad ottenere un risultato eccellente!! Provate e vedrete che stupirete i vostri commensali..

Ingredienti (per 4 quiche)

2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare (pronta) da 230 g ciascuna

350 g funghi champignon (già puliti ed affettati sottilmente)

4 patate piccole

80 g pancetta dolce tagliata a listarelle

250 g mozzarella (per pizza)

2 uova

4 cucchiai di panna (da cucina)

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

250 ml brodo vegetale

q.b. sale

q.b. pepe nero macinato fresco

q.b. olio extravergine di oliva

Vi servono inoltre 4 contenitori in carta forno da crostatina (dia. 10 cm)

Preparazione

Cominciate a preparare la pancetta croccante: prendete una padella larga antiaderente, aggiungete un filo d’olio ed accendete il fuoco, quando è bella calda unite la pancetta a listarelle e fatela rosolare bene.

DSC04084.JPG

Ora trasferite la pancetta in una ciotolina, lasciando però nella padella il grasso di cottura che vi servirà per insaporire i funghi. Scaldate quindi la stessa padella ed aggiungete i funghi affettati, fateli rosolare per qualche minuto, dopo di che unite il brodo caldo, un pizzico di sale, una bella macinata di pepe e fate cuocere per circa 15 minuti. Quando il brodo si sarà completamente asciugato ed i funghi rosolati, spegnete il fuoco.

DSC04086.JPG

A questo punto per facilitarvi il lavoro, potete prepararvi tutti gli ingredienti per la quiche:

  • in una ciotola unite i funghi rosolati e la pancetta;

  • in una ciotola amalgamate con una frusta: le uova, la panna da cucina, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale ed una macinata di pepe;

  • affettate sottilmente la mozzarella e mettetela in una ciotola;

  • sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele con una mandolina a fettine sottilissime (spessore minimo) e mettetele in una ciotola;

  • stendete i rotoli di pasta sfoglia su una spianatoia infarinata.

dsc04088

Su una spianatoia infarinata ricavate con un taglia-biscotti rotondo, del diametro poco superiore a quello degli stampi di carta forno (circa 1 cm in più), 4 dischetti e posizionateli all’interno degli stampini facendoli aderire bene al fondo ed i bordi. Con una forchetta bucherellate il fondo delle quiche.

dsc04090

Ora rivestite il fondo della quiche con le fettine di patate, sormontandole un pochino una all’altra.

DSC04093.JPG

Disponete poi alcune fettine di mozzarella sul letto di patate.

dsc04095

Disponete sopra alla mozzarella un paio di cucchiaiate del misto funghi e pancetta, distribuendoli in modo omogeneo.

DSC04097.JPG

Versate sopra la farcia un paio di cucchiai della miscela di uova e panna preparata precedentemente.

DSC04099.JPG

Con l’aiuto di una rotellina dentellata, ricavate dai ritagli di pasta sfoglia avanzata, 7-8 striscette per ciascuna tortina e guarnite la quiche come una crostatina. Tagliate la pasta in eccesso ai punti di chiusura delle striscette ai bordi della quiche).

dsc04102

Ritagliate poi delle striscette larghe 1 cm e lunghe circa 8 cm e create delle roselline che posizionerete al centro della quiche.

dsc04106

Infornate in forno preriscaldato alla temperatura di 180-200°C per 35/40 minuti circa. Quando le quiche saranno dorate levatele e lasciatele riposare 5/10 minuti prima di sformarle dagli stampi.

dsc04117

, ,

14 commenti

TAGLIATA DI MANZO CON INSALATA DI SONGINO, ZUCCHINE E PESCHE NOCI


20160702_125315_resized

Questo piatto vi stupirà sia nella sua semplicità che nella freschezza e leggerezza.

Un secondo estivo per eccellenza che lascerà a bocca aperta anche chi ha gusti più classici o è scettico riguardo agli abbinamenti tra carne e frutta….un trionfo di sapore!

Ingredienti (per 2 persone)

400 g       medaglioni di manzo per tagliata o filetto (2 pezzi spessi almeno 3 o 4 cm, ca. 200 g l’uno)

2             spicchi di aglio

1             ramoscello di rosmarino

q.b.        qualche fogliolina di erba salvia

q.b.        olio evo

80 g       burro

q.b.        sale

q.b.         pepe in grani macinato fresco

Insalata di accompagnamento

50 g      songino

5           zucchine (piccolissime e tenere, io ho avuto la fortuna di prenderle dal mio orto)

2           pesche noci

½          limone

2           cucchiai di aceto (io ho utilizzato un aceto aromatizzato allo scalogno per un gusto più  

             pungente, ma potete anche utilizzare un aceto di vino bianco)

q.b.       sale

q.b        pepe in grani macinato fresco

q.b.      olio evo

Preparate la citronette di pesche: sbucciate e tagliate a fettine sottili ½ pesca (tenete da parte l’altra metà con la buccia che vi servirà per l’insalata) e frullatela con il mixer ad immersione insieme al succo del ½ limone, 5 cucchiai di olio evo versato a filo, un pizzico di sale, pepe e l’aceto, dovrete ottenere una sorta di maionese, un po’ più liquida. Mettete in frigorifero fino all’utilizzo.

Preparate ed insaporite la carne: condite i medaglioni di manzo con olio evo, pepe e lasciate insaporire per circa una mezz’ora fuori dal frigorifero.

Preparate le verdure per l’insalata: lavate e spuntate le zucchine, tagliatele in diagonale a fettine sottili, dopo di che lavate ed asciugate il songino.

Cuocete i medaglioni: fate scaldare in una padella (antiaderente) su fuoco medio-alto, qualche cucchiaio di olio evo, aggiungete poi il burro e fatelo sciogliere. Quando è perfettamente fuso, aggiungete il rosmarino, l’erba salvia, gli spicchi d’aglio e lasciate insaporire per qualche minuto. Quando il burro e l’olio sono ben caldi e sfrigolano, togliete le erbe aromatiche e l’aglio e scottate i medaglioni 4 minuti per lato (se i medaglioni sono molto spessi, rosolateli anche ai lati), fino al raggiungimento di una bella doratura leggermente scura. Levateli poi dal fuoco e avvolgeteli in un foglio di carta di alluminio per alcuni minuti prima di affettarli, per fare in modo che i succhi si ridistribuiscano nelle fibre. Attenzione: non tagliate mai la carne appena tolta dalla padella o dal forno, altrimenti i liquidi saporiti contenuti in essa, per lo shock termico subito, fuoriusciranno sul tagliere, se la fate invece riposare nella carta d’alluminio essi si ridistribuiranno nelle fibre e la carne sarà morbida e succosa).

Preparate i piatti: distribuite nei piatti il songino, le zucchine, le fettine di pesca noce con la buccia e condite il tutto con la citronette preparata. Affettate i medaglioni sottilmente e distribuite le fettine di carne sull’insalata. Salate leggermente la carne e condite infine con qualche cucchiaio di citronette ed un filo di olio evo.

2 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: