Archivio per la categoria PRESS

SPECIALE NATALE : REGALI DA MANGIARE


Frolle con confettura di fragole e frutti di bosco,

Frolle alle mandorle e zucchero

Stelline con gocce di cioccolato

Cuoricini e bastoncini aromatizzati all’arancia

Canestrelli al limone

Biscotti allo zenzero e cannella

Biscotti al cacao e frutta secca

Meringhette

Torrone alle mandorle

Scorzette d’arancia candite ricoperte di cioccolato fondente

 

Annunci

4 commenti

SOS PAMELA !


Pam

Dedicato a tutte le persone che non hanno molto tempo per dilettarsi in cucina ma che vorrebbero realizzare una ricetta in particolare, magari legata all’infanzia, oppure un piatto provato in qualche ristorante. Se volete andare sul sicuro ed avere tutti i suggerimenti necessari per fare una bella figura con amici e parenti, utilizzate SOS Pamela.

Puoi richiedere la tua ricetta preferita tramite messaggio a cucinaconpamela@virgilio.it utilizzando come oggetto la dicitura

” SOS PAMELA ” ed io realizzerò e pubblicherò per te una ricetta illustrata e semplice da seguire, con un pizzico..di Pamela!

Puoi scrivermi cliccando sul tasto “scrivimi” nella sezione ” CLICCA QUI” sulla homepage o puoi accedere alla sezione SOS PAMELA contenuta nel menù principale del mio blog e cliccare sull’indirizzo mail.

Lascia un commento

L’Antipasto a Buffet delle Feste


Natale non è Natale senza l’antipasto!!! E poi se è a buffet è ancora meglio! Golosi e sfiziosi manicaretti che aprono un pranzo altrettanto ricco. Delizia per gli occhi e non solo: le papille gustative si accendono in un esplosione di sapore!! Non si può resistere all’antipasto…un preludio al gusto ed al piacere di quello che verrà dopo!!

SFOGLIATINE CON POMODORI SECCHI E RICOTTA

TRAMEZZINI CON SALMONE AFFUMICATO E ROBIOLA

BICCHIERINI CON COCKTAIL DI GAMBERI

MINI CROISSANT CON SPECK E PARMIGIANO

CANNONCINI AL GORGONZOLA, MASCARPONE E NOCI

CROSTINI DI PATE’ DI FEGATO E MELAGRANA

CARPACCIO DI ARANCE CON COPPA E GLASSA AL BALSAMICO

 

 

 

Lascia un commento

E’ QUASI NATALE….


Il Natale è alle porte ed io comincio ad infornare e sfornare dolci regali che scaldano il cuore !!

Un pensiero goloso per amici e famigliari.

Biscotti Assortiti  e Meringhe : frolle alla marmellata, biscotti allo zenzero e cannella, canestrelli, stelline con gocce di cioccolato e cocco, cuoricini alle mandorle e piccole meringhe con zucchero glitterato.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

SABATO A PRANZO CON ALICE


Per la prima volta sono stata a pranzo da Alice dopo l’ apertura della nuova sede presso EATALY. Sinceramente trovo che Viviana Varese sia uno chef incredibilmente innovativo ed in continua evoluzione. Le sue creazioni hanno raggiunto un livello sublime, e a mio modesto parere il suo menù meriterebbe la seconda stella Michelin. Consiglio vivamente a tutti i miei Follower di farci un salto per vivere un esperienza culinaria di altissimo livello a prezzi contenuti. Ringrazio Alice e tutto il suo staff per la magnifica accoglienza e per lo scrupoloso e professionalissimo servizio.

Lascia un commento

CAPODANNO IN BAITA: STUFATO CON POLENTA


Ingredienti (per 6/8 persone affamate)

1800 g     manzo (cappello del prete/fesa) tagliato a grossi cubetti (4/5 cm per lato)

6/8            verzini

350 g        luganega

150 g        pancetta tesa a cubetti

3               carote

2               gambi di sedano

1               cipolla (grande) di tropea

10             cipolline borettane già pulite

800 g        funghi prataioli giù puliti ed affettati

1               mazzetto di prezzemolo (tritato finemente)

600 ml      vino rosso

½             bicchiere di vino bianco

600 ml      brodo di carne

1               bicchiere di brodo vegetale

2               spicchi di aglio

1               bouquet aromatico (*)

140 g        concentrato di pomodoro

500 g        farina gialla per polenta tipo “bramata”

q.b.           sale

q.b.           pepe in grani macinato fresco

(*) Fate un mazzolino con dell’erba salvia, qualche ramoscello di rosmarino e qualche fogliolina di alloro, impacchettatelo con una foglia di porro e legate poi il tutto con dello spago da cucina.

Preparazione

Preparate la carne: asciugate bene i cubetti di carne e passateli nella farina. Dopo di che, rosolateli in una padella antiaderente con un filo di olio e.v.o. , condite infine con sale e pepe. Trasferite poi la carne dorata in una casseruola. Rosolate con un filo di olio, nella stessa padella nella quale avete cicatrizzato la carne, la pancetta e poi trasferitela assieme alla carne.  Deglassate il fondo di cottura (della padella in cui avete rosolato la carne e la pancetta) con il vino rosso caldo e portate a bollore (utilizzate un cucchiaio di legno od una spatola per deglassare il fondo di cottura). Versate la salsa calda sulla carne nella casseruola ed unite il concentrato di pomodoro, il bouquet aromatico, l’aglio spremuto, il misto di carote, sedano e cipolla,  il brodo ben caldo e regolate di sale e pepe. Fate cuocere su fuoco basso (con coperchio) per circa 2 ore e 50 minuti mescolando di tanto in tanto, al raggiungimento della cottura, la carne dovrà essere morbida.  Mentre lo stufato è in cottura provvedete a lessare la luganega ed i verzini in acqua bollente per circa 15-20 minuti, bucherellandone la pelle per sgrassarli, ed una volta pronti, metteteli da parte anch’essi.

Nel frattempo preparate funghi e cipolline per lo stufato. Fate scaldare un filo di olio e.v.o. in una padella antiaderente e fate saltare i funghi, unite poi il vino bianco e fate sfumare per qualche minuto, salate, pepate, aggiungete il prezzemolo e lasciate cuocere fino a quando i funghi non saranno dorati (circa 15-20 minuti). Preparate le cipolline facendo scaldare in una padella antiaderente un filo di olio e.v.o., aggiungete le cipolline, fatele saltare per qualche minuto dopo di che aggiungete il brodo vegetale caldo, salate, pepate e portatele a cottura. Una volta pronti funghi e cipolline, mettete tutto quanto da parte.

Ora separate la carne dello stufato dal liquido con l’aiuto di una schiumarola e mettetela da parte in caldo, a questo punto create la salsa frullando il liquido dello stufato con un frullatore ad immersione (dopo aver eliminato il bouquet aromatico) fino ad ottenere una salsa densa ed omogenea. A questo punto, potete unire il tutto: aggiungete alla salsa : la carne, la luganega, i verzini, i funghi e le cipolle cotte precedentemente. Amalgamate bene il tutto con un cucchiaio, tenendo la pentola sul fuoco al minimo per mantenere caldo lo stufato.

Consiglio: per le cotture prolungate, utilizzate un fuoco medio/basso, avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Inoltre, la carne dovrà essere tagliata a cubetti di grandi dimensioni, molto più grandi di un normale spezzatino, altrimenti, se farete dei pezzi troppo piccoli, si “scioglieranno” in cottura.

 

Preparazione polenta

Fate bollire due litri d’acqua, salatela ed, appena alzerà il bollore, versatevi la farina gialla mescolando bene e facendo attenzione a non far grumi. Lasciatela  cuocere, senza mai smettere di mescolare, per 50 minuti. Io personalmente quando faccio la polenta, ne preparo sempre una quantità superiore rispetto a quella necessaria per accompagnare il mio piatto, in quanto la parte che avanza può essere impiegata i vari modi: tagliata a fette e passata in forno con gorgonzola e altri formaggi, a cubetti e poi fritta, rosolata in forno a utilizzata come base per ragù di selvaggina, affettata sottilmente ed impiegata per fare delle lasagne con sugo e besciamella…. Insomma….la polenta si presta davvero per una miriade di preparazioni….un’altro ingrediente che assolutamente non può mancare è la vostra fantasia!!

 

, , , , ,

2 commenti

ANTIPASTO DEL BUON AUGURIO: IL PANETTONE GASTRONOMICO DI PAMELA


Evviva le feste e  tutto ciò che ci invita alla convivialità….

Ecco un antipasto sfiziosissimo e perfetto per essere “condiviso” in varie occasione: feste, buffet in giardino, aperitivo con amici… Stuzzica l’appetito e siccome può essere farcito in svariati modi, soddisferà i gusti di tutti, adatto anche ai palati più difficili.

Ingredienti

1               panettone artigianale (preparato dal vostro fornaio di fiducia)

Farcitura base:

200 g        robiola

q.b.           sale

q.b.           pepe Szechuan in grani (macinato fresco)

Farciture strati:

q.b.           insalata a foglia larga tipo iceberg o scarola

110 g        salame tipo Milano affettato

80 g          maionese

110 g        prosciutto cotto affumicato di Praga affettato

110 g        coppa di Parma affettata sottilmente

q.b.           ananas fresco tagliato a fette sottili (tipo carpaccio)

100 g        tonno sott’olio

8 g            capperi dissalati

100 g        salmone affumicato affettato

q.b.           mango fresco affettato sottilmente

Per decorare:

q.b.           pomodorini ciliegini, alchechengi, cubetti di carota, insalata

PREPARAZIONE

Tagliare la calotta del panettone e successivamente tagliare il panettone in 10 fette orizzontali.

Farcitura Base

Preparare la farcia di base amalgamando con cura la robiola, sale e  pepe macinato al momento.

Farcitura Strato 1

Spalmare sulla fetta base del panettone la farcitura di robiola, stendete l’insalata e le fette di salame, poi spalmate il formaggio su un’altra fetta di pane e capovolgendola, ricoprite la farcitura (le parti spalmate dovranno essere a contatto tipo tramezzino). Ora sul primo piano farcito, appoggiate un’altra fetta di pane e continuate con la farciture successive.

Farcitura Strato 2

Spalmare sulla fetta di pane la farcitura di robiola, stendete l’insalata e le fette di prosciutto di Praga, poi spalmate 30 g di maionese su un’altra fetta di pane e capovolgendola, ricoprite la farcitura (le parti spalmate dovranno essere a contatto tipo tramezzino). Ora sul secondo piano farcito, appoggiate un’altra fetta di pane e continuate con la farciture successive.

Farcitura Strato 3

Spalmare sulla fetta base del panettone la farcitura di robiola, stendete le fette di coppa e sopra adagiatevi il carpaccio di ananas, spalmate poi il formaggio su un’altra fetta di pane e capovolgendola, ricoprite la farcitura (le parti spalmate dovranno essere a contatto tipo tramezzino). Ora sul terzo piano farcito, appoggiate un’altra fetta di pane e continuate con la farciture successive.

Farcitura Strato 4

Preparate la farcitura al tonno frullando assieme il tonno ben sgocciolato, 50 g di maionese ed i capperi e spalmate abbondantemente il composto sulla fetta di pane, e ricoprite con un’altra fetta. Ora sul quarto piano farcito, appoggiate un’altra fetta di pane  e proseguite con l’ultima farcitura.

Farcitura Strato 5

Spalmare sulla fetta di pane la farcitura di robiola, stendete le fette di salmone affumicato ed adagiatevi sopra il mango a fette sottili, poi spalmate la robiola su un’altra fetta di pane e capovolgendola ricoprite la farcitura (le parti spalmate dovranno essere a contatto tipo tramezzino).

Ultimate le varie farciture, munitevi di un coltello (a sega) ben affilato, tagliate il panettone in 4 spicchi e richiudete il panettone con la calotta. Con degli stecchini da spiedino (tagliati a metà) decorati con pomodorini, alchechengi, insalata o qualsiasi cosa stuzzichi la vostra fantasia, infilzate ogni fila di tramezzini (1 stecchino per ogni quarto) e servite.

,

4 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: